Stallone dice addio a Rocky.

Condividi su:
  • 159
  •  
  •  
  •  

Uno dei film simbolo per il pugilato mondiale sta per dire addio alla Star che lo ha reso celebre. Rocky Balboa, dopo aver appeso i guantoni al chiodo, dice addio alla saga Rocky/Creed. Stallone ringrazia i fan e lascia il testimone a Michael B Jordan

Voglio ringraziare tutte le persone del mondo per aver lasciato entrare la famiglia di Rocky nei loro cuori in questi 40 anni. È stato un grande privilegio creare e interpretare questo personaggio significativo. Anche se mi si spezza il cuore, purtroppo tutte le cose passano … e finiscono. Il bello è che Rocky non morirà mai perché vive dentro di voi. Vi amo

Di sera, quando la luce della luna bacia il mare, e questo, con il suo ondeggiare, culla i sogni, Rocky ha sorpreso tutti. Accanto ad un fuoco, in spiaggia, Sly ha deciso di dire addio alla saga di Rocky. Lo ha fatto raccogliendo a se la troupe e i personaggi che interpreteranno la nuova storia di Creed 2. Il discorso durato poco più di qualche minuto è continuato lasciando il testimone al giovane Jordan.

Non me lo sarei mai aspettato, Pensavo che Rocky fosse finito nel 2006 [con Rocky Balboa] e sarebbe stata una giusta fine. Poi all’improvviso questo giovane [Michael B. Jordan] si è presentato e l’intera storia è cambiata. Era adatta ad una nuova generazione, parlava di nuove difficoltà, nuove avventure. Ora che la mia storia è stata raccontata, c’è un nuovo mondo da far conoscere alle nuove generazioni. Ora tocca a te, Michael.

“E’ innegabile che la storia di Rocky abbia appassionato tanti giovani dal 1976 ad oggi. Molto probabilmente, tanti, pugili sono nati proprio grazie a questo personaggio.

Ispirato da Chuck Wepner, Stallone in pochi giorni scrisse una stesura del film Rocky dopo aver assistito al match tra ” The Bayonne Brawler” e Muhammad Ali. La straordinaria resistenza ai colpi della già leggenda Ali, di un pugile americano semi sconosciuto per quindici round, non solo diede a Wepner l’opportunità di farsi conoscere ai più, ma regalò a Stallone la storia che gli ha cambiato la vita. Poi nel 2006, all’ultimo atto della saga Rocky, l’attore Italo-americano aveva messo momentaneamente il punto. Nel 2015 Michael B Jordan si è presentato al più famoso pugile di Hollywood con una nuova appassionante storia dando vita alla nuova saga: Creed.”

Nel discorso del settantaduenne Stallone, pieno di gratitudine verso i suoi fan, lascia che il personaggio Rocky esca definitivamente dalla scena. Nelle ultime parole, della parte iniziale del discorso, Sly lascia intendere che Rocky possa strappare qualche lacrima agli spettatori. Infatti accosta la morte alla leggenda, lasciando trapelare che Balboa possa spirare verso la fine del film.

Non ci resta che aspettare il 24 Gennaio 2019 (data di lancio in Italia), il film diretto da Steven Clape Jr per rivedere, e per l’ultima volta, Rocky Balboa.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X