fbpx

Una categoria antica e affascinante: i 10 migliori superpiuma di tutti i tempi

In attesa del mondiale WBO dei pesi superpiuma in programma per questa notte tra il campione in carica Jamel Herring e lo sfidante Shakur Stevenson, facciamo un tuffo nel passato per celebrare i grandi campioni di questa affascinante categoria. Alcuni la ritengono una divisione “spuria”, non facendo essa parte delle otto categorie originarie del pugilato, eppure quella delle 130 libbre è una classe di peso molto antica che già nei lontani anni ’20 del secolo scorso ha eletto i suoi primi campioni del mondo. Ecco a voi dunque la nostra speciale classifica dei 10 migliori superpiuma di tutti i tempi!

10) Joel Casamayor

Il pugile cubano ha mostrato qualità da fuoriclasse assoluto da dilettante e anche nel professionismo è riuscito a costruirsi una carriera ricca di allori. In termini di pure qualità tecniche avrebbe avuto probabilmente le potenzialità per guadagnarsi anche posizioni più prestigiose in classifica, ma qualche piccolo limite legato a fisicità e grinta lo ha penalizzato in alcuni dei suoi match più importanti impedendogli di dare continuità al suo regno mondiale.

9) Diego Corrales

Pur avendo avuto la peggio nella trilogia con “El Cepillo”, Corrales merita di precederlo in classifica per via della sua capacità di cogliere successi prodigiosi anche nella categoria superiore dei leggeri. Spiccano i due drammatici ed entusiasmanti KO siglati ai danni dei fortissimi Acelino Freitas e Jose Luis Castillo. Dotato di una potenza raggelante e di un cuore sconfinato, “Chico” ci ha regalato innumerevoli battaglie da seguire col fiato sospeso.

8) Samuel Serrano

Il record del pugile portoricano probabilmente non contiene una moltitudine di grandi nomi, ma il suo regno resta ragguardevole in termini di durata con ben quindici vittorie in match validi per un titolo mondiale di sigla. Pur non disponendo di una potenza particolarmente mortifera, “El Torbellino” era un pugile estremamente difficile da mettere sotto scacco in virtù della sua mobilità e dei suoi 180 centimetri, altezza notevolissima per la categoria.

7) Acelino Freitas

Tra i più forti pugili brasiliani di tutti i tempi, “Popo” salì alla ribalta con una sequenza impressionante di KO, tanto che quando si presentò al suo primo titolo mondiale dopo venti combattimenti disputati aveva una percentuale di successi prima del limite del 100%. Nessuno è mai riuscito a sconfiggerlo nella categoria dei superpiuma che lo ha visto ergersi al primo posto assoluto con il trionfo su Casamayor nell’atteso match di riunificazione dei titoli. Lodevole anche la sua capacità di vincere per due volte un mondiale nei leggeri.

6) Brian Mitchell

Semplicemente imbattibile nel suo lungo percorso da campione del mondo durato dall’86 al ’91, Mitchell è stato un vero e proprio giramondo avendo difeso la sua cintura WBA in ben sette Paesi diversi oltre al suo Sudafrica tra cui l’Italia dove disputò quattro incontri validi per il titolo facendosi conoscere dai nostri appassionati. Estremamente preciso e dotato di un superbo tempismo si ritirò da vincente dopo le due splendide battaglie con l’americano Tony Lopez.

5) Flash Elorde

Indimenticabile campione del passato, Elorde ebbe la sua prima chance mondiale a soli 20 anni contro un mostro sacro della storia del pugilato come Sandy Saddler e pur perdendo per ferita si rese protagonista di una prova maiuscola. Da allora tante furono le imprese e le emozioni regalate, sempre divertendo il pubblico con un stile basato sulla tecnica, e sulla velocità di esecuzione. Il soprannome “Flash” con cui divenne famoso era pienamente giustificato.

4) Kid Chocolate

Altro nome leggendario quello del cubano che a cavallo tra gli anni ’20 e gli anni ’30 affrontò tutti i migliori esponenti del suo tempo cogliendo i successi maggiori proprio nella categoria dei superpiuma. Autore di ben 152 match da professionista, Eligio Sardinias Montalvo, il cui soprannome “Kid Chocolate” è stato giudicato dalla rivista The Ring il più bello della storia del pugilato, è a tutti gli effetti un immortale di questo sport.

3) Azumah Nelson

Il più grande pugile africano di sempre si guadagnò paradossalmente l’attenzione internazionale con una sconfitta, quando nel 1982 da perfetto sconosciuto fu messo KO dall’immenso Salvador Sanchez dopo avergli fatto sudare le proverbiali sette camicie. Negli anni seguenti “The Professor” diede dimostrazione di essere un autentico fenomeno vincendo mondiali su mondiali in due categorie e incantando per la spettacolarità dei suoi combattimenti.

2) Alexis Arguello

“El Flaco Explosivo” non ha bisogno di presentazioni quando si discute tra veri appassionati di boxe. Fisico longilineo, colpi secchi dall’esito micidiale, straordinaria resistenza fisica e caratteriale lo hanno reso uno dei pugili più forti e vincenti di ogni tempo. Campione del mondo nei piuma, nei superpiuma e nei leggeri, il nicaraguense mancò il trionfo nei superleggeri trovando sulla sua strada l’incontenibile Aaron Pryor con cui diede vita a due guerre mozzafiato.

1) Manny Pacquiao

È davvero difficile scegliere la categoria di peso in cui classificare un mostro sacro come Pac Man visto l’esorbitante numero di divisioni in cui il filippino è riuscito a cingersi la vita con una cintura mondiale. Abbiamo scelto quella dei superpiuma in cui ebbero luogo la magnifica trilogia con Morales, la rivincita vincente su Marquez e il secondo trionfo su Barrera, sfide che lo elessero numero uno incontrastato delle 130 libbre e che oggi, insieme alle mirabolanti vittorie ottenute in seguito, ci spingono a definire Manny Pacquiao il più forte superpiuma che sia mai esistito.

Tra tecnici sopraffini e micidiali picchiatori, i 10 superwelter migliori di sempre!

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X