Nel ricordo di Flash. Acatullo sul ring nel memorial Parisi.

Condividi su:
  • 120
  •  
  •  
  •  

Francesco Acatullo, il prossimo 15 dicembre omaggerà Giovanni Parisi nel nono memorial dedicato al Flash di Voghera. Il match di rientro, che aspettava da tanto, sarà clou della serata a Voghera e l’avversario sarà Davide Calì. La tigre di Caivano racconta i momenti passati in palestra con il campione e quella di quella promessa fatta a Giovanni il 22 febbraio 2007.

Giovanni: Buon Compleanno Francesco

 

Francesco: Grazie mille Giovanni. Ma come fai sapere che oggi è il mio compleanno?

 

Giovanni: Qui, in palestra io so tutto di tutti voi… La mia promessa a Giovanni Parisi è iniziata proprio da quel giorno.

Francesco, che fino a quel momento non aveva ancora combattuto decise, a diciannove anni, di voler fare il pugile e di voler diventare professionista come Giovanni Parisi. 

Giovanni:Che vuoi fare da grande? Il pugile? Beh, allora per fare il pugile devi iniziare a combattere. Hai un lavoro qua? Ti piace Voghera? Vieni ad allenarti e inizia a combattere da dilettante.

 

Francesco: Scendo giù a Caivano perché c’è mamma giù. I miei sono separati, per questo spesso scendo e ci resto per un po’. Ci sono tutti i miei amici. Voglio essere un pugile Professionista come te. Se mi aiuti, e mi alleni lo faccio, e ti prometto che sarò un pugile.

 

Giovanni: tu inizia a combattere da dilettante e segui i consigli del maestro Livio, che mi ha sempre allenato, ed io ti seguirò e ti aiuterò.

 

..-..Da quel momento ho sempre mantenuto la promessa che feci a Giovanni, e continuerò a farlo, e ad onorare i suoi consigli. Sono felicissimo di poterlo omaggiare.

Dopo il divorzio dei suoi genitori, Francesco era tornato a Caivano con la mamma e i suoi fratelli nel 1998 dove ci è restato fino al 2005, quando suo padre si trasferì da Pavia a Voghera con la nuova compagna. Francesco decise di salire per aiutare suo padre con il lavoro, così in quell’anno iniziò a lavorare, e suo padre per farlo distrarre e divertire lo portò in palestra a Voghera, dove tra gli altri si allenava l’ex Campione del Mondo WBO Giovanni Parisi. Il giovane Francesco però aveva i suoi amici e quasi tutti i suoi affetti a Caivano. Quindi almeno una volta al mese ci tornava. I ritorni a Caivano erano sempre più frequenti e sempre più a lungo ci restava. “A 18 anni ancora non sei capace di decidere cosa vuoi realmente dalla vita, e Francesco, forse, ancora non se lo era chiesto mai”. Fino a quel fatidico giorno del suo compleanno.

A due mesi, dal rientro in palestra, a due mesi da quella promessa, il maestro Livio Lucarno lo fece esordire in un match con caschetto a Stradella, dove combatteva Giacobbe Fragomeni. Da quel giorno Francesco tornava in palestra sempre più volentieri e sempre più volentieri andava a combattere. Ogni volta che poteva chiedeva consigli a Parisi, e gli chiedeva i dvd per guardare i match.

Gli chiedevo sempre se mi faceva vedere i suoi match. Quando gli riportavo indietro il cd, non me la faceva passare liscia. Mi chiedeva tutto: com’è andato il match? Dove sono andato in difficoltà? Quando ho recuperato? Quando hai capito che avevo vinto?..-.. Per me era un grande insegnamento. Di tutto quello che mi ha regalato conservo, qualsiasi cosa gelosamente. Mi regalò perfino il borsone dell’allenamento…

Quando Giovanni, ebbe il fatidico incidente il 25 marzo del 2009, Francesco aveva appena una quindicina di match. Il giovane decise che doveva mantenere quella promessa, e a circa sessanta incontri da dilettante passò professionista, e fece il suo esordio il 15 marzo 2013 in occasione del titolo Italiano tra Orlando Fiordigiglio e Domenico Salvemini.

Francesco Acatullo, attualmente ha venti match da professionista, e tornerà sul ring dopo un anno di inattività e tanti cambiamenti. Dopo la rottura con Antonio Chiacchio, è sotto la guida di Patrizio Oliva a Soccavo ed è gestito dal manager Massimo Brognara. Questo rientro sarà definitivo nei super leggeri ed è sicuro che il 2019 lo proietterà nuovamente ad una sfida per il titolo Italiano.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X