fbpx

Erika Novarria intervista Sonia De Biase

La nostra Erika Novarria colpisce ancora, la nuova ospite della sua consueta intervista è Sonia De Biase “MOSQUITO” che ha avuto modo di farsi conoscere ai nostri lettori con una breve intervista.

Sonia "Mosquito" De Biase

Sonia “Mosquito” De Biase

Ricordi quando ti sei avvicinata alla boxe e cosa ancora oggi ti trasmette?

Mi sono avvicinata alla boxe quando l’hanno approvata in Italia, fino ad allora ho praticato sport da combattimento, ma io sono sempre stata e sentita un pugile. Orgogliosa di aver disputato il primo match femminile in Italia a Umbertide il 23-07-2001, vincendo contro un Ungherese al terzo round per KO, Bellissimo ricordo!

Come è avvenuto il tuo passaggio nel mondo PRO Boxe?

In pratica subito, perché quando hanno approvato la boxe femminile per i primi anni, abbiamo dovuto disputare anche i titoli, quindi match professionistici con il caschetto.
Adesso si sta lanciando il primo torneo pro per le donne. Saranno gironi da 4 atlete con l’obbligo di sfidarsi tutte ed eleggere la migliore. Ampliando il numero delle atlete pro e il numero di match.

Cosa ne pensi? Gioverà alle atlete e al movimento?

Tutto quello che viene fatto con l’intento di divulgare e promuovere la boxe, va sempre bene poi è un buon aiuto per il mondo femminile, 100 e lode!

Hai in mente una riunione/evento/torneo che ricordi con maggior entusiasmo?Raccontacelo…

Sicuramente il match disputato in Spagna contro un atleta di casa. Dove la boxe femminile era già da tempo una realtà, mi hanno chiamata due giorni prima perché le era
saltata l’ avversaria, tuttavia ho accettato subito. Questo è stato il mio primo match femminile di boxe all’estero ed il primo,quindi senza caschetto. Era un Prestige Fight 6×2 pesi minimosca. Sul mio accappatoio e sui miei pantaloncini avevo scritto mosquito, alla fine del match dove non ci siamo risparmiate, il verdetto e il seguente: La vincidora por un punto E Patricia Martinez. Tutto il pubblico inizia a fischiare dopodiché un unico canto MOSQUITO MOSQUITO MOSQUITO. Per ritornare negli spogliatoi ci ho messo quasi 10 minuti, sono tutti accorsi ad abbracciarmi. Non potrò mai dimenticarlo!

La Boxe Femminile ha sempre dato segnali di no alla violenza. La Boxe può essere usata per una tematica sociale cosi importante?

Sicuramente ti rende più sicura, non solo per la violenza sulle donne ma in generale nella vita

Sogno nel cassetto?

Diventare cronista e speaker

In conclusione Sonia desidera molto ringraziare Antonio Leva, Unione Sportiva Lombarda, (insieme a Sonia in foto di copertina) che per lei è stato il più grande Maestro di pugilato per tutti gli insegnamenti trasmessi e per averla fatta diventare una vera pugile.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X