fbpx

Match of the week: Vasiliy Lomachenko vs Anthony Crolla

Condividi su:
  • 266
  •  
  •  

Venerdì notte, presso lo Staples Center di Los Angeles, negli Stati Uniti, tornerà in scena uno dei pugili più straordinari dell’era attuale: il fuoriclasse ucraino Vasiliy “Hi-Tech” Lomachenko (12-1-0, 9 KO) difenderà infatti i titoli mondiali WBA (Super) e WBO dei pesi leggeri dall’assalto dell’intrepido sfidante inglese Anthony “Million Dollar” Crolla (34-6-3, 13 KO).

Mismatch annunciato o sfida intrigante?

Quando un campione del calibro di Lomachenko si appresta a salire sul ring, la domanda che ci si pone è sempre la stessa: il rivale di turno riuscirà ad impensierirlo almeno per una parte del match o la sfida sarà inevitabilmente a senso unico? Per quanto osservare le movenze quasi fantascientifiche del grande favorito sia un’esperienza certamente appagante, il pubblico ama il brio dei colpi di scena e la tensione tipica dell’equilibrio instabile; potrà Anthony Crolla regalargli tutto questo?

L’inglese è un pugile cresciuto moltissimo nel corso degli anni: nel 2012 veniva fermato prima del limite da Derry Matthews con cui pareggiò un anno più tardi; da lì in poi un continuo perfezionamento coronato dal trionfo mondiale. A riportare sulla terra il determinatissimo fighter britannico ci hanno però pensato le due sfide con Jorge Linares, nelle quali la tenacia, il cuore e la voglia di vincere di Crolla non hanno potuto nulla al cospetto della superiorità tecnica del venezuelano. Da allora l’inglese si è ben ripreso, ha inanellato tre vittorie consecutive, e ora con il suo stile aggressivo e senza fronzoli sogna di fare contro Lomachenko ciò che Orlando Salido riuscì a fare nel marzo del 2014, negando ad Hi-Tech il sogno di stabilire un nuovo record assoluto laureandosi campione mondiale al secondo match da professionista.

L’angolo del pronostico

Per quanto non ci sia da dubitare che Anthony Crolla salirà sul ring fermamente intenzionato a dare il 110% per vincere, non si può non sottolineare che tra i due pugili che venerdì notte saliranno sul quadrato ci sia un gap tecnico notevolissimo. Un autentico “matador” come Loma, da sempre a suo agio nel mandare a vuoto i picchiatori frontali per castigarli con le sue rapidissime combinazioni a due mani, avrà modo di esaltarsi al cospetto di un pugile come lo sfidante inglese, abituato ad attaccare senza sosta ma privo delle doti guerresche dalla corta distanza del citato Salido e dunque impossibilitato a costringere il campione a un match ruvido e di continuo contatto. Sospinto dal proprio coraggio Crolla riuscirà probabilmente a superare la prima metà del match, ma il lavoro chirurgico di Lomachenko ben presto inizierà a far danni troppo seri. Mi aspetto dunque una vittoria prima del limite da parte del fuoriclasse ucraino poco dopo il giro di boa.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X