fbpx

Match of the week: Terence Crawford vs Jose Benavidez Jr

Sabato notte, presso il CHI Health Center di Omaha, negli Stati Uniti, l’idolo locale Terence “Bud” Crawford (33-0-0, 24 KO) difenderà il proprio titolo WBO dei pesi welter dall’assalto dell’imbattuto sfidante Jose “Merciless” Benavidez Jr (27-0-0, 18 KO). Per Crawford si tratterà della prima difesa della cintura strappata il 9 giugno all’australiano Jeff Horn.

L’analisi

Terence Crawford

Terence Crawford

Terence Crawford è considerato a ragion veduta uno dei migliori pugili al mondo a livello P4P. Dotato da madre natura di doti fisiche straordinarie quali una stupefacente velocità e un mirabile colpo d’occhio, il talentuoso americano ha via via perfezionato il suo stile nel corso della carriera da professionista crescendo a vista d’occhio in termini di sicurezza sul quadrato e perizia tecnica. Oggi “Bud” è uno dei campioni più completi del panorama mondiale, potendo variare a piacimento il proprio piano tattico e vestire i panni dell’attaccante o del fine elusivo a seconda delle necessità del momento. Appare estremamente arduo trovargli dei difetti: persino i legittimi dubbi sull’efficacia dei suoi colpi tra i pesi welter parrebbero essere stati fugati dalla perentoria affermazione sul malcapitato Jeff Horn.

Jose Benavidez Jr

Jose Benavidez Jr

Jose Benavidez è in possesso di un fisico statuario davvero impressionante per la categoria in cui milita. Altissimo rispetto ai suoi pari-peso, è anche dotato di ottima potenza e buona varietà di colpi: il lavoro al corpo è infatti parte integrante del suo repertorio offensivo. Meno convincente risulta invece la mobilità di “Merciless” che tanto nella flessibilità del busto quanto negli spostamenti sulle gambe appare talvolta troppo rigido e farraginoso. Tale impostazione gli ha già creato problemi nel fronteggiare avversari difficili da inquadrare: il veterano Maurizio Herrera in particolare, col suo stile poco ortodosso, lo mise in grossa difficoltà arrendendosi soltanto a un verdetto assai dubbio. Anche la difesa non è  esattamente uno dei punti di forza del 26enne di Phoenix, riducendosi spesso alla guardia alta non accompagnata da adeguate flessioni sul tronco.

L’angolo del pronostico

Terence Crawford si è già trovato molte volte al cospetto di avversari più alti di lui e dotati di maggiore allungo e se l’è sempre cavata alla grande: Breidis Prescott, Thomas Dulorme, John Molina, Victor Postol, Julius Indongo sono stati tutti portati a scuola senza trovare il modo di approfittare delle proprie lunghe leve e della propria statura. “Bud” infatti riesce sempre a far valere la propria scelta di tempo superiore disinnescando eventuali svantaggi in termini di centimetri ed è francamente difficile immaginare che non accada anche questa volta. Un pugile bisognoso di un bersaglio fisso come Benavidez si troverà di fronte al suo peggiore incubo quando Crawford inizierà a girargli intorno e a pizzicarlo con i suoi costanti dentro-fuori ed è lecito ipotizzare che possa presto cadere vittima dello sconforto. Una conclusione prima del limite per accumulazione di colpi non è certo da escludere ma la struttura fisica imponente dello sfidante mi induce a credere che possa arrivare alla fine stringendo i denti e mi porta quindi a pronosticare un larghissimo successo ai punti per Terence Crawford.

Condividi su:
  • 33
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X