fbpx

Match of the week: Keith Thurman vs Josesito Lopez

Sabato notte, presso il Barclays Center di Brooklyn, negli Stati Uniti, il popolarissimo pugile statunitense Keith “One Time” Thurman (28-0-0, 22 KO) tornerà finalmente a calcare il ring dopo una pausa di quasi due anni. Si troverà di fronte il connazionale Josesito “The Riverside Rocky” Lopez (36-7-0, 19 KO) ed in palio ci sarà il titolo mondiale WBA (Super) dei pesi welter, inspiegabilmente lasciato dalla federazione nelle mani dell’atleta nonostante la lunga sparizione dalle scene.

L’analisi

Keith Thurman

Keith Thurman

Ci sono pugili che mantengono lo stesso stile e la stessa impostazione per l’intera durata della propria carriera. Altri invece, con l’esperienza, tendono ad apportare modifiche significative al proprio modo di combattere in maniera da ottimizzare il talento a disposizione. Di questa seconda categoria fa certamente parte Keith Thurman, divenuto celebre come spietato picchiatore amante dello scontro a viso aperto e trasformatosi poco a poco in un pugile prudente contraddistinto da elevato Q.I. e notevole sagacia tattica. Al salire del livello degli avversari l’americano ha infatti iniziato a sfruttare la propria velocità di gambe per non dare bersaglio fisso e ha imparato a imprimere la massima potenza nei suoi colpi soltanto nei momenti opportuni, in presenza del varco giusto. A tale evoluzione hanno probabilmente contribuito anche i tanti problemi fisici che lo hanno accompagnato negli ultimi anni inducendolo a un tipo di boxe meno logorante ma costringendolo comunque allo stop prolungato da cui si appresta a tornare.

Josesito Lopez

Josesito Lopez

Josesito Lopez è un pugile estremamente generoso, di quelli che a prescindere dall’esito del match escono sempre accompagnati dall’applauso del pubblico presente. La su boxe è caratterizzata dalla costante ricerca dello scambio: mai un passo indietro, mai un attimo di tregua. Inizialmente militante tra i superpiuma, il californiano ha progressivamente incrementato la massa corporea fino a spingersi in alcuni casi isolati persino tra i superwelter. Per poterlo condurre ai massimi livelli il suo pugilato avrebbe necessitato di una potenza e di una mascella di prim’ordine, doti che invece nel suo caso sono di medio livello; conseguentemente al cospetto di avversari di classe mondiale Lopez, pur dando battaglia con ferocia e determinazione, ha sempre fallito l’appuntamento con la gloria venendo sconfitto tra gli altri da Jessie Vergas, Saul Alvarez, Marcos Rene Maidana e Andre Berto ma centrando invece il trionfo più prestigioso contro Victor Ortiz a cui riuscì a fratturare la mandibola costringendolo alla resa.

L’angolo del pronostico

Non è semplice ipotizzare la strategia che Keith Thurman deciderà di adottare in vista del suo attesissimo rientro tra le sedici corde. Da un lato, conoscendo l’indole conservativa che ne ha segnato gli ultimi anni di carriera, appare probabile un approccio attendista e intelligente, fatto di spostamenti continui, colpi di sbarramento e sortite offensive sporadiche, funzionale a testarsi sulla lunga distanza e rimuovere la ruggine accumulata in vista di sfide più prestigiose. Dall’altro, la voglia di dare un segnale forte e inequivocabile agli altri welter di primo piano, unita allo stile battagliero e arrembante del rivale, potrebbe spingerlo alla ricerca di un KO perentorio che possa riportarlo immediatamente tra le prime piazze mondiali della categoria nella valutazione di appassionati e addetti ai lavori. Verosimilmente queste due esigenze finiranno per combinarsi: Thurman dovrebbe iniziare la sfida con le dovute cautele per poi concedere il giusto tributo allo spettacolo dopo aver preso confidenza e dopo che il forcing di Lopez inizierà a richiedere le maniere forti per essere fermato. Prevedo dunque una vittoria per KO di Keith Thurman nella seconda metà del combattimento.

Condividi su:
  • 36
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X