fbpx

Match of the week: Gary Russell Jr vs Mark Magsayo

A quasi un anno di distanza dalla sua ultima apparizione sul ring, il fenomenale campione del mondo WBC dei pesi piuma Gary Russell Jr (31-1-0, 18 KO) si appresta a difendere la sua cintura per la sesta volta: sabato notte affronterà infatti lo sfidante filippino Mark “Magnifico” Magsayo (23-0-0, 16 KO), presso il Borgata Hotel Casino di Atlantic City. La riunione sarà trasmessa in diretta dalla piattaforma streaming Fite TV al costo di 12,99 dollari con collegamento a partire dalle ore 3:00.

Gary Russell e la pesante assenza al suo training camp

Gary Russell Jr

Non è stata una preparazione facile quella del rapidissimo pugile statunitense che ha dovuto fare a meno dei preziosi consigli del padre, l’uomo che lo ha seguito sin dagli esordi da dilettante. Gary Russell Sr infatti ha dovuto fronteggiare gravi complicazioni connesse al diabete che hanno reso necessaria l’amputazione di un piede e che naturalmente hanno tenuto l’uomo lontano dal training camp del figlio. Non stupisce dunque che Russell Jr abbia recentemente ricevuto la solidarietà di Leo Santa Cruz, dato che il messicano ha sperimentato sulla sua pelle dinamiche simili quando il suo maestro e genitore ha fatto i conti prima con un tumore e poi con il COVID. Ora il campione del mondo in carica dovrà dimostrare tutta la sua forza mentale nel mettere in palio la sua cintura contro un avversario pericoloso e imbattuto che naturalmente non gli concederà sconti. Caratterizzato da un’impressionante velocità di braccia, tra le più portentose del panorama contemporaneo, Russell avrebbe probabilmente potuto ottenere di più in carriera se avesse combattuto con maggior frequenza. Evitato da tutti o poco propenso a mettersi in gioco? Difficile dirlo con certezza, ma di sicuro con una media di un solo match all’anno è assai difficile scalare le vette delle classifiche P4P…

Mark Magasayo: dal colpo disperato alla grande chance

Mark Magsayo

Dopo nove riprese del suo ultimo match contro l’agguerrito picchiatore messicano Julio Ceja il possente atleta filippino sembrava destinato alla prima sconfitta da professionista. In chiaro svantaggio su tutti e tre i cartellini dei giudici, Magsayo stava infatti soffrendo la pressione asfissiante del rivale pur avendolo atterrato con un bellissimo gancio sinistro nel primo round. Da quel momento in poi il match si era tramutato in un mezzo calvario per il pugile asiatico che però non ha mai rinunciato a cercare il varco per i suoi fendenti pesanti venendo infine premiato dagli dei della boxe. Un doppio destro terrificante ha infatti spedito Ceja al tappeto privo di sensi spalancando per il “Magnifico” le porte della grande chance mondiale. Il filippino però non potrà sempre contare sul colpo risolutore per togliere le castagne dal fuoco e dovrà necessariamente mettere in mostra un piano tattico più efficace ora che di fronte a sé troverà un avversario decisamente meno vulnerabile di quelli affrontati in passato. L’aspetto in cui sarà necessario apportare i maggiori miglioramenti è il controllo della distanza, un fondamentale che potrebbe rivelarsi cruciale visto il vantaggio in allungo di cui godrà rispetto al campione. Non ci sarà invece nulla da correggere sul fronte della pericolosità offensiva vista la potenza deflagrante che Magsayo riesce a esercitare con entrambe le mani.

L’angolo del pronostico

Se contro Ceja il filippino Magsayo ha dovuto gestire un pressing forsennato, stavolta il contesto tattico che lo attende si preannuncia diametralmente opposto. Russell Jr è infatti un pugile attendista che preferisce lasciare al rivale di turno la prima mossa per poi castigarlo con la sua velocità fulminante. Verosimilmente vedremo quindi lo sfidante stazionare a centro ring, intento a organizzare i suoi attacchi, e il campione attenderlo sornione a distanza di sicurezza per poi esplodere al momento opportuno le sue combinazioni. Visto il gap in termini di precisione, rapidità e coordinazione in favore di Russell, è assai probabile che le prime fasi di studio garantiranno all’americano un primo salto in avanti sui cartellini. A Magsayo oltretutto non converrà di certo innestare le marce alte sin dai primi round, quando il rischio di farsi sorprendere da un micidiale colpo a freddo sarebbe per lui troppo alto. Non è un caso infatti che ben 16 dei 18 KO messi a segno da Russell nel professionismo siano arrivati entro il quarto round. Il filippino dovrà quindi cercare di superare indenne il primo spezzone del combattimento, restando paziente anche a costo di perdere terreno per poi provare a rimettersi in corsa aumentando la pressione e cercando di far valere la sua maggior fisicità col passare dei minuti. Per sovvertire in maniera decisiva le sorti del match tuttavia, il “Magnifico” dovrà mettere a bersaglio colpi abbastanza violenti da stordire il rivale e fargli smarrire la sua consueta sicurezza nei propri mezzi, un’eventualità che chi vi scrive giudica piuttosto improbabile viste l’esperienza, la classe e l’ottima mascella del campione in carica. Russell dovrebbe quindi essere in grado di gestire l’irruenza dello sfidante, addormentare i ritmi quando sarà necessario e portare a casa una tranquilla vittoria ai punti. Prevedo una riconferma del pugile americano per decisione unanime dei giudici.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X