fbpx

Match of the week: Errol Spence Jr vs Mikey Garcia

Condividi su:
  • 214
  •  
  •  
  •  

Sabato notte, presso l’AT&T Stadium di Arlington (Texas), negli Stati Uniti, il terrificante picchiatore statunitense Errol “The Truth” Spence Jr (24-0-0, 21 KO) metterà in palio il proprio titolo mondiale IBF dei pesi welter contro la superstar Mikey Garcia (39-0-0, 30 KO) in un confronto tra imbattuti che si presenta come uno dei match più attesi e affascinanti dell’anno. Garcia è un peso leggero naturale che si appresta a sfidare il welter più temuto in circolazione e questo particolare contribuisce ad avvolgere la battaglia di un alone epico di mistero. Non a caso la WBC, pur di prendere parte al grande evento mediatico, ha messo in palio per il vincitore la propria fantomatica cintura Diamond, conferita nelle sfide di particolare importanza.

Davide contro Golia

Quello biblico non è l’unico precedente favorevole a Garcia, pugile strutturalmente più piccolo, proiettato verso l’impresa storica di sconfiggere un rivale più grosso e internazionalmente riconosciuto come campione superlativo. Uno degli esempi più illustri, rimasto indelebilmente nella memoria degli appassionati, è quello di Sugar Ray Leonard, capace nel 1987 di sconfiggere il mostro sacro Marvin Hagler alla prima apparizione nei pesi medi e dopo un periodo di quasi tre anni di inattività. Altri storici campioni del passato come Roberto Duran e Julio Cesar Chavez hanno superato rivali fortissimi scalando le categorie e sormontando il gap fisico con autorevolezza. Due sono tipicamente gli ingredienti che possono condurre al “miracolo”: una velocità superlativa, tale da confondere e rendere impotente l’avversario più massiccio, o una mascella granitica a prova di bomba, utile a rendere ininfluente lo svantaggio fisico e preponderante l’importanza del confronto tecnico.

Le armi dei contendenti

Mikey Garcia

Mikey Garcia

Le doti individuate nel paragrafo precedente come possibili chiavi utili a compiere l’impresa non sono esattamente i punti di forza principali di Mikey Garcia. La sua velocità di gambe e di braccia è infatti nella norma, tanto che Vasyl Lomachenko si è più volte detto convinto di poterlo battere motivando la propria sicurezza con la presunta lentezza dell’americano di origini messicane, ora ulteriormente zavorrato dalla massa muscolare incrementata. Neppure la mascella appare paragonabile a quella dei grandi incassatori storici: atterrato da Walter Estrada e Roman Martinez quando militava nelle categorie dei piuma e dei superpiuma, Garcia ha dato prova di buona solidità nelle ultime uscite, ma non dà la sensazione di essere indistruttibile. Ciò che invece Mikey può certamente mettere sul piatto è un tecnica tra le più sofisticate del panorama mondiale, quella che ogni maestro di pugilato che si rispetti vorrebbe riuscire a trasmettere ai propri atleti. Ogni colpo è portato secondo la giusta traiettoria, ogni movimento eseguito in maniera corretta; la guardia solida ed affidabile, le perfette torsioni del busto e un tempismo da guinness dei primati completano il quadro di un pugile i cui match potrebbero essere usati per insegnare la nobile arte.

Errol Spence Jr

Errol Spence Jr

Di fronte a sé Garcia troverà un’autentica macchina da guerra. Ciò che molti tuttavia ancora faticano a riconoscere in Errol Spence sono le enormi qualità che vanno oltre l’innegabile forza bruta e che invece sono parte integrante e imprescindibile del suo repertorio. Si tratta dello stesso equivoco che prima degli ultimi match portava molti osservatori poco attenti a classificare Gennady Golovkin tra i pugili dalla tecnica rudimentale giunti ai vertici grazie al binomio potenza-mascella. Proprio come il kazako, anche Spence può attingere ad altre risorse, forse meno appariscenti, ma dal grande impatto, prima fra tutte la precisione chirurgica con cui porta i suoi colpi migliori: l’americano mette a segno più del 47% dei cosiddetti “power punch”, a fronte di una media della categoria dei welter che si attesta sul 37,5%. Non è un caso se la maggior parte degli sparring partner di The Truth, intervistata sulle sue qualità, metta l’accento sulla sua astuzia pugilistica ancor prima che sulla famigerata potenza: con la sua guardia mancina, con la sua postura leggermente inclinata e con i suoi sapienti movimenti successivi ai colpi portati, Spence risulta difficile da inquadrare in maniera pulita e dunque quasi inarrestabile quando innesta la marcia alta e dà il via al suo processo di demolizione.

L’angolo del pronostico

Il piano tattico di Mikey Garcia sarà verosimilmente molto simile a quello adottato un anno fa contro Sergey Lipinets, pugile dalle mani pesanti e fisicamente più possente e strutturato di lui. In quella circostanza Mikey si mosse sulle gambe con maggiore continuità del solito, evitando con perizia di farsi chiudere alle corde e agli angoli e affidandosi a improvvisi colpi d’incontro di difficile lettura per tenere a bada l’aggressività del rivale e costringerlo a una condotta prudente e gestibile. Non sarà altrettanto facile tuttavia intimorire Spence, più grosso, più potente e notevolmente più veloce di Lipinets. Il campione è generalmente un diesel, essendo portato a raggiungere il massimo del rendimento col passare delle riprese; tale aspetto potrebbe dar vita a una prima parte equilibrata in cui Garcia, sfoderando tutto il suo immenso repertorio tecnico, tenga botta al cospetto di un rivale meno esperto e mai salito sul quadrato contro un pugile tanto talentuoso. Quando tuttavia Spence troverà il suo ritmo e si esibirà nelle sue caratteristiche ed incontenibili sfuriate, la strategia difensiva dello sfidante, che tende a parare e sporcare i fendenti piuttosto che a schivarli, difficilmente si rivelerà sufficiente per arginare lo tsunami che lo aspetta. Tenendo conto dello sconfinato orgoglio di Mikey Garcia mi aspetto che il fuoriclasse californiano non si accontenti di limitare i danni, cercando la vittoria fino alla fine a costo di andare incontro a una dura debacle. Pronostico quindi una vittoria prima del limite nell’ultima parte del match in favore di Errol Spence Jr.

 

Supportaci :

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X