fbpx

Match of the week: Devin Haney vs Yuriorkis Gamboa

La sfida più attesa del prossimo weekend sarà senza dubbio la difesa del titolo WBC dei pesi leggeri dello statunitense Devin “The Dream” Haney (24-0-0, 15 KO) che sabato notte se la vedrà col cubano Yuriorkis “El Ciclon de Guantanamo” Gamboa (30-3-0, 18 KO) presso il Seminole Hard Rock Hotel and Casino di Hollywood. La riunione sarà trasmessa in diretta su DAZN a partire dalle ore 2:00.

Una spalla da testare per il giovanissimo Haney

Devin Haney

Come moltissimi pugili professionisti di primo piano, anche Devin Haney si appresta a rientrare sul ring dopo una pausa piuttosto lunga. Nel suo caso tuttavia a tenerlo lontano dalle 16 corde per un anno intero non è stata soltanto la pandemia che sta funestando il mondo, bensì anche un infortunio alla spalla destra. The Dream ha infatti pagato a caro prezzo un destro a vuoto portato nel corso della sua ultima difesa mondiale risalente al novembre del 2019 che lo vide affrontare l’imbattuto dominicano Alfredo Santiago. Haney vinse con margini molto ampi sui cartellini ma fu costretto a sottoporsi a un intervento chirurgico dopo il match per rimettere in sesto l’articolazione sofferente. Non deve quindi sorprendere che il suo ritorno sulle scene avvenga contro un rivale abbordabile sulla carta come il quasi 39enne Gamboa: prima di accettare sfide infuocate con gli altri campionissimi della categoria infatti, il detentore dello scettro WBC deve assicurarsi che la spalla risponda alla perfezione e riprendere confidenza con il quadrato.

L’ultimo treno per il veterano di Guantanamo

Yuriorkis Gamboa

Quando Gamboa fu nominato cosfidante di Gervonta Davis per il titolo WBA dei pesi leggeri, molti osservatori parlarono di “ultimo treno” per i sogni di gloria del cubano. L’ex campione olimpico di Atene 2004 infatti non è più riuscito a tornare sul tetto del mondo da quando Terence Crawford gli inflisse un brutale KO tecnico nel giugno del lontano 2014. Da allora per il Ciclone di Guantanamo è iniziata una lunga fase altalenante caratterizzata da poca attività e prestazioni spesso insoddisfacenti, anche contro rivali di fascia media. Il bellissimo KO messo a segno su Roman Martinez nel luglio del 2019 lo ha però riportato alla ribalta aprendogli la strada verso il grande palcoscenico del mondiale. Pur perdendo in maniera netta e inequivocabile, Gamboa si è meritato applausi e attestati di stima dopo il match con Davis, essendosi battuto con strenuo coraggio nonostante un grave infortunio al tendine d’achille lo abbia pesantemente condizionato sin dalle battute iniziali. Una caparbietà ricompensata con la nuova chance che gli verrà concessa sabato, ma questa volta il treno potrebbe essere davvero l’ultimo.

L’angolo del pronostico

Ogni aspetto chiave di questo confronto sembrerebbe sulla carta favorire il campione in carica. Tanto per cominciare, Haney è nettamente più giovane e integro: tra i due ci sono ben 17 anni di differenza e mentre Gamboa ha già dovuto sostenere innumerevoli battaglie logoranti, il campione non è mai stato costretto a sfide troppo cruente. In secondo luogo vi è un chiaro vantaggio fisico per The Dream che è più alto di 7 centrimetri e ha un allungo che supera di ben 15 centimetri quello del rivale; del resto quella dei leggeri è la categoria naturale di Haney, mentre Gamboa proviene dai pesi piuma. Come se non bastasse, anche il confronto tra i due stili non sembra sorridere particolarmente al Ciclone di Guantanamo che col passare degli anni ha perso gran parte di quel ritmo indiavolato che lo caratterizzava in gioventù e che oggi di fronte a un avversario abile nel muoversi senza sosta potrebbe andare facilmente fuori giri. A Gamboa non resta quindi che la carta della maggiore esperienza per provare a tirar fuori dal cilindro un coniglio di cui al momento quasi nessuno lo ritiene in possesso. La sua vittoria è pagata addirittura 14 volte la posta dagli allibratori e alla luce di quanto evidenziato in quest’analisi è assai improbabile che ci attenda l’ennesimo shock di un anno ricco di sorprese. La ruggine dovuta all’inattività e l’operazione subita alla spalla potrebbero tuttavia indurre Haney a una condotta non troppo belligerante, motivo per cui pronostico una larga vittoria ai punti da parte del campione in carica.

Condividi su:
  • 145
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X