fbpx
Fantasy match - Naseem Hamed e Vasyl Lomachenko

Fantasy match. Un derby “guascone” tra Naseem e Lomachenko

La sicurezza in sé stessi è una qualità fondamentale per un pugile che, una volta all’interno delle quattro corde, deve necessariamente partire col presupposto di poter competere e dimostrare la sua superiorità nei confronti dell’avversario. Spesso però un eccesso di self confidence, può portare a scoprirsi fatalmente, sottovalutando il proprio rivale a cui, in uno sport come la boxe, potrebbe bastare un attimo ed un solo colpo per causare la rovinosa sconfitta dello “spaccone” di turno. Bisogna per questo motivo essere dei pugili veramente eccezionali per avere la forza di contrastare il karma o legge del contrappasso, che dir si voglia.

Nella categoria dei pesi piuma e superpiuma ha incarnato il prototipo di sbruffone vincente per primo Prince Naseem a cavallo tra gli anni novanta e duemila campione del mondo IBO, IBF, WBO e WBC, mentre ai giorni nostri sta emergendo dopo anni di glorie tra i dilettanti Vasyl Lomachenko, detentore della cintura WBO. Due pugili molto diversi, seppur entrambi molto tecnici ed uniti dalla comune propensione al farsi beffe del malcapitato avversario. Naseem faceva dello spettacolo il suo marchio di fabbrica sin dall’ingresso sul ring con capriola volante ed esibendosi spesso in repentine schivate con successivi provocatori balletti. Inoltre la sua rapidità nel sorprendere gli altri pugili con colpi in avanzamento (soprattutto montanti e diretti) gli ha consentito di ottenere un’ottima media di vittorie per KO. “Hi-Tech” invece, a parità di abilità difensive, può vantare rispetto all’anglo-yemenita un maggiore allungo, oltre alla eccezionale capacità di creare angoli e brecce nella difesa avversaria colpendo successivamente con una frequenza altissima di colpi, che gli sono valsi il soprannome di “Matrix”.

Alta percentuale di KO, difese repentine e schivate in serie, unite da una naturale propensione allo spettacolo. A prescindere da chi dei due pugili avrebbe avuto la meglio in questo fantasy match di sicuro sia Naseem che Lomachenko accattiverebbero il pubblico, tributati degli onori dalla folla da loro conquistata al pari di Russel Crowe nei panni di Massimo Decimo Meridio nel “Gladiatore”.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X