fbpx

DIRETTO AL PUNTO – Usyk sogna le WBSS per i massimi. Chi altro?

Usyk stuzzica la fantasia dei tifosi, suggerendo un torneo dei massimi per le World Boxing Super Series, già suo terreno di caccia nei massimi leggeri. Chi ne farebbe parte? Ma, soprattutto, l’idea piacerebbe a tutti?

Il campione ucraino, dopo aver riunito tutte le cinture nei cruiserweight, ha scelto di salire nella categoria regina. Un nuovo inizio, quello nei massimi, rimandato dopo l’infortunio alla vigilia del debutto contro Takam.
Eppure, in una intervista dal sito delle WBSSUsyk già strizza l’occhio ad un possibile torneo dei massimi.

Chi ne farebbe parte? I primi quattro sono facili da trovare: lo stesso Usyk; il campione WBC, Deontay Wilder; il neo super campione IBF, WBA e WBO, Andy Ruiz Jr.; l’ex campione del mondo Tyson Fury, top heavyweight che ha costretto al pareggio the Bronze Bomber.
Per i quattro posti rimanenti, i nomi sul taccuino sono molti: Anthony Joshua, Kubrat Pulev, Luis Ortiz, Joseph Parker, Dillian Whyte… senza contare possibili sorprese come Filip Hrgovic, Oscar Ruiz, e Murat Gassiev (anche lui recentemente salito nei massimi).
Per non parlare del prossimo vincitore della seconda stagione delle World Boxing Super Series sulle 200 libbre, che sarebbe invogliato a salire di categoria dopo l’en plein nei cruiser.
D’altronde, la categoria dei massimi è quella dove storicamente avvengono più upset, come dimostrato da Ruiz contro AJ: tutti avrebbero la possibilità di stupire.

L’idea piacerebbe a tutti? Sicuramente a tutti i tifosi! Gli appassionati avrebbero l’acquolina in bocca all’idea di seguire i migliori che sfidano i migliori, soprattutto in una delle categorie più seguite a livello mondiale.
I top fighter degli heavyweight invece, al di là delle dichiarazioni di facciata, hanno sempre avuto timore di andare contro i migliori avversari della categoria. Wilder contro Joshua ne è un chiaro esempio.
Gloria e montagne di soldi, però, potrebbero cambiare le carte in tavola e spingere veramente i kings dei massimi a giocarsi il tutto per tutto.

L’auspicio di Usyk sembra essere condannato a rimanere tale. Già quest’anno, i Sauerland hanno avuto difficoltà economiche, che hanno addirittura rischiato di non portare a termine la seconda stagione (clicca e leggi l’articolo).
Alla fine, gli organizzatori sono riusciti a mettere i conti a posto, garantendo il prosieguo del torneo. La categoria dei massimi, però, necessita di investimenti ancora più pesanti, forse troppo per la fragile struttura marchiata Comosa.

L’idea è allettante, seppur obiettivamente poco probabile. Chissà che Kalle Sauerland riesca a sorprendere tutti, rischiando un all in che esalterebbe l’intero universo del pugilato.

Condividi su:
  • 95
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X