Terence Crawford

Gli attuali campioni dei pesi welter

Condividi su:
  • 66
  •  
  •  
  •  

La categoria dei pesi welter è sempre stata una delle più “exciting” del panorama pugilistico, e in questo periodo storico gli Stati Uniti stanno innegabilmente dominando la scena, in quanto 4 dei 5 campioni di sigla sono tutti americani, andiamo a vederli più dettagliatamente:

Per la WBA in qualità di super campione abbiamo Keith Thurman (28-0, 22 ko) inattivo da oltre un’anno e mezzo per via di continui infortuni e vari interventi chirurgici, tuttora non si sa ancora nulla per quanto riguarda il suo rientro.

Thurman è un pugile dalle grandi doti atletiche, buona tecnica e versatilità, capace di condurre una boxe fatta di spostamenti continui e colpi d’incontro così come una boxe aggressiva e improntata alla rissa, un match tra lui e Terence Crawford rappresenterebbe forse il massimo dello spettacolo tecnico, ma la prolungata inattività di Thurman lascia tutti con un legittimo dubbio: in che condizioni tornerà? Qual’è il suo futuro?

Per il WBC abbiamo Shawn “Showtime” Porter (29-2-1, 17 ko) pugile nativo dell’Ohio reduce da una importante vittoria su Danny Garcia.

Porter è tutt’altro pugile rispetto a Thurman, in quanto la sua struttura fisica lo fa propendere ad una boxe aggressiva fatta di pressione e lavoro alla corta distanza, pugile scomodo per chiunque, difficile da domare, è certamente il meno tecnico dei campioni di sigla ma in quanto a determinazione non è secondo a nessuno.

Arriviamo ad Errol Spence Jr (24-0, 21 ko) detentore del titolo IBF, considerato da molti come lo spauracchio della categoria.

Il pugile texano viene da una striscia di 11 ko di fila e tutti si stanno chiedendo quale sarà il numero 12, pare che si stia per finalizzare un match nel 2019 con Mikey Garcia (39-0, 30 ko) e tutto fa pensare che il prossimo a finire ko sarà proprio lui.

Spence è fisicamente il peso welter più imponente di tutti, mani pesanti, combinazioni pericolose e ottimo lavoro al corpo, una vera e propria “carogna” quando si tratta di averci a che fare tra le sedici corde, il mondo chiama a gran voce un match tra lui e Terence Crawford e onestamente, l’unico che pare avere i mezzi per fermare Spence è proprio lui.

Terence “Bud” Crawford (34-0, 25 ko) è indicato da molti come il numero uno P4P, campione del mondo in tre categorie di peso, gestito dal leggendario Bob Arum, è un pugile che migliora e impressiona in ogni incontro che fa.

Tecnicamente il migliore di tutti, dotato di una grande intelligenza pugilistica, ottime abilità di counterpunching e buona difesa, difficile immaginare di vederlo perdere ma nella nuova categoria ha parecchio da dimostrare e il nostro auspicio è che le note politiche che governano il mondo della boxe non siano d’intralcio per la realizzazione dei veri match di cui tutti i fan hanno bisogno, primo su tutti un match tra Crawford ed Errol Spence.

Ultimo, ma non per importanza, Manny Pacquiao (60-7-2, 39 ko) campione WBA regolare.

Qualsiasi cosa si possa dire su Manny è assolutamente riduttiva, pugile ancora pericoloso all’età di 40 anni, ha recentemente firmato un contratto con Al Haymon che lo lega al circuito PBC (dove ci sono i veri mostri della categoria) dando così l’ennesima prova della sua immensità, nonostante sono anni che non ha più nulla da dimostrare.

Guerrieri cosi ne nascono uno ogni 100 anni.

Come si può vedere di carne da mettere al fuoco ce n’è davvero tanta, ma chi vorrà accendere il fuoco?

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X