fbpx

Wladimir Klitschko: “Chiunque può fallire. AJ riuscirà a rimediare!”

L’ex campione indiscusso dei pesi massimi, Wladimir “Dr Steelhammer” Klitschko (64-5, 53KO), ha deciso che darà il suo sostegno ad Anthony Joshua (22-1, 21KO), impegnato il prossimo 7 dicembre a Diriyah (Arabia Saudita), contro il neo campione mondiale della divisione regina, il messicano Andy Ruiz Jr (33-1, 22KO).

Klitschko decise di ritirarsi a seguito della sconfitta occorsa proprio contro il pugile britannico il 29 aprile 2017 (preceduta dalla sconfitta rimediata il 28 novembre del 2015 contro Tyson Fury). Il 1 giugno scorso, invece, Ruiz pose fine al breve regno di AJ, imponendosi alla settima ripresa, nello stupore generale, e conquistando i titoli WBA, WBO, IBF e IBO della divisione.

Prima dell’incontro del 29 aprile 2017, Wlad aveva proprio AJ come suo compagno durante le sedute di sparring e, nonostante la sconfitta subita, i due sono rimasti buoni amici.

Credo che Anthony Joshua sia rimasto sorpreso da quello che è successo. Chiunque può fallire, quindi, ora credo che riuscirà a rimediare e ad ottenere una vittoria“, ha dichiarato l’ex campione ucraino alla BBC Sport.

Stando ad alcune indiscrezioni, pare che Klistchko possa tornare nuovamente sul ring, nonostante i 43 anni di età. A sostegno di queste voci va detto che l’ucraino non ha mai escluso un suo ritorno ed, anzi, ha sempre mandato messaggi ai media, anche se di recente ha comunque voluto sottolineare come lo scorrere del tempo sia inevitabile anche per un campione come lui.

Se tornerò a combattere sul ring? Non lo so, nessuno lo sa – ha detto Klitschko – io mi alleno tutte le mattine e mentirei a me stesso se decidessi di tornare sul ring. Sarebbe una bella bugia. Io mi diverto e mi mantengo in salute. Non voglio speculare o mettere altre voci in giro“.

Quindi, nessun rancore per l’ucraino, che mostra lucidità anche nell’analisi della sua carriera e riguardo un possibile rientro sul ring. Klitschko è consapevole che le sconfitte rimediate in ordine contro Fury e Joshua hanno segnato la fine di un era.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X