fbpx

Fernandez: “Wilder non ha un elevato QI. Se Ortiz avesse avuto 28 anni lo avrebbe battuto”

Anthony Joshua dopo aver subito dopo la sua prima sconfitta contro Andy Ruiz Jr lo scorso primo giugno, ha aggiunto alla sua squadra un nuovo allenatore, Angel Fernandez. È anche grazie al suo supporto che la star britannica, all’inizio di questo mese, è riuscita a rivendicare i propri titoli IBF, IBO, WBA e WBO dei pesi massimi, superando con astuzia e imponendosi ai punti nel corso delle dodici riprese, il rivale messicano.

Al momento Joshua ha due sfidanti obbligatori da affrontare, l’altro campione di categoria, il WBC Deontay Wilder, ha un’attesa rivincita il 22 febbraio contro Tyson Fury, ma l’attenzione dei media e di AJ è focalizzata sulla possibile riunificazione delle cinture.

“È difficile confrontarsi con lui. La cosa fondamentale è che bisogna neutralizzare i punti di forza da Wilder”, ha dichiarato Fernandez a Starsport. “Gli errori ci saranno, quindi devi invitarlo a farli, ma devi anche evitare i suoi punti forti. Va analizzato nei suoi ultimi incontri, va coinvolto lo sparring partner giusto per avere la meglio. Fare alcuni aggiustamenti qui, alcuni aggiustamenti là. Rivedere di nuovo il combattimento. È un processo. È così che è stato fatto con Ruiz questa volta.

Sappiamo quanto sia pericolosa la sua mano destra. Ortiz avrebbe potuto davvero batterlo, ma penso che la sua età abbia svolto un ruolo importante. Penso che se il pugile cubano avesse avuto 28 anni, penso che avrebbe vinto.

Wilder non penso che abbia un elevato QI sul ring, ma ha una potenza devastante. Fury ha scoperto il suo punto debole e lo ha superato nel corso dei 12 round. Sarà una sfida molto interessante e se ne farò parte, prenderò le giuste precauzioni. Sarà un grande momento di sport. Joshua spinge per diventare il campione indiscusso dei pesi massimi. Ogni singolo pugile vorrebbe farlo, specialmente nella divisione dei pesi massimi”.

Condividi su:
  • 171
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X