fbpx

Wilder vince la sua causa: sorpresa per Fury che si preparava alla sfida con Joshua!

Deontay Wilder vince la causa contro Tyson Fury. La rivalsa legale del Bronze Bomber di Tuscaloosa ai danni del campione WBC dei pesi massimi ha dato i suoi frutti. Lo scorso dicembre i due si sono scontrati a causa delle divergenze circa la loro trilogia. Il pugile dell’Alabama fin dall’indomani della sua sconfitta del 22 febbraio 2020 contro il “Gipsy King” che lo ha privato della cintura mondiale, ha chiesto la rivincita immediata così come previsto dal loro contratto. La pandemia da covid-19 e alcuni problemi organizzativi, oltre che un infortunio di Wilder, hanno portato poi la sfida a subire diversi rinvii. A dicembre sembrava cosa fatta e invece non si è riusciti ancora una volta ad arrivare ad una conclusione.

A quel punto il “Gipsy King” stanco di aspettare, ma soprattutto impaziente di procedere con le sue trattative (già discusse in precedenza) con Anthony Joshua, ha messo la parola fine sulla pratica Wilder. Essendosi i tempi dilungati così tanto, a suo dire e quello del suo team, la clausola di rivincita nel frattempo è scaduta e con essa la possibilità per Deontay di ottenere il terzo match. Quest’ultimo però non è stato del loro stesso avviso ed è passato alle vie legali. I loro avvocati hanno poi optato per un’azione di mediazione. Tutto sembrava quasi ormai finito nel dimenticatoio. Negli ultimi mesi si è parlato sempre e solo del grande derby britannico tra Joshua e Fury che eleggerebbe il re indiscusso dei pesi massimi; domenica sera è arrivata finalmente la conferma dell’accordo finale tra i due per andare in scena il 14 agosto in Arabia Saudita e adesso la sorpresa: il giudice Daniel Weinstein ha dato ragione a Wilder e ha stabilito che Fury dovrà affrontarlo entro settembre di quest’anno.

Dunque adesso tutto si complica. Che cosa accadrà? Ancora non è chiaro, ma è naturale pensare che Fury difficilmente combatterà due grandi incontri nel giro di un mese. I possibili scenari potrebbero essere vari: Wilder ottiene la sua chance in men che non si dica per poi dare a Fury (laddove vincesse nuovamente) la possibilità di andare avanti come previsto (cosa poco probabile); il Gipsy King è costretto a rimandare i suoi piani estivi con Joshua (che nel frattempo probabilmente si “terrebbe occupato” contro il suo sfidante ufficiale WBO); la conclusione di un accordo economico che convinca Wilder ad attendere gli sviluppi del derby o nella peggiore delle ipotesi l’abbandono del titolo da parte di Fury. “L’unico incontro che avevamo in mente era quello con Tyson Fury. Speriamo ancora che quel match possa avere luogo il 14 agosto. Le cose sono cambiate la scorsa notte e ora dobbiamo dotarci di un piano B e probabilmente anche di un piano C. L’alternativa che viene subito in mente è lo sfidante ufficiale WBO Oleksandr Usyk”, ha commentato Eddie Hearn.

Hearn: “Joshua-Fury il 14 agosto in nuovo stadio. Qualcosa che sconvolgerà il mondo!”

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X