fbpx

Wilder: “A chi importa di Mayweather. Ci sono aspetti che valgono più dei soldi!”

Il 21 novembre scorso, a soli due giorni dal rematch dei pesi massimi che avrebbe visto impegnati uno di fronte all’altro sul ring il campione WBC, Deontay “The Bronze Bomber” Wilder (42-0-1, 41KO) e Luis “King Kong” Ortiz (31-2, 26KO), Floyd “Money” Mayweather (50-0, 27KO) ha annunciato il suo ritorno sul ring. Il fuoriclasse statunitense, che nelle settimane precedenti si era detto contrario a un suo ritorno con i guantoni, ha invece fatto un annuncio a sorpresa, annunciando appunto il suo ritorno, seppur non specificando in che disciplina (si parla anche di un suo debutto in MMA).

Il tempismo dell’annuncio di Mayweather ha attirato diverse critiche, perché di fatto distoglieva l’attenzione dalla promozione dell’evento in pay-per-view che vedeva come protagonisti Wilder e Ortiz. Inoltre, la compagnia di promozione di Mayweather era co-promotrice della serata che vedeva sul quadrato i due massimi, mentre la distribuzione dell’evento era affidato a Fox Sports.

Mayweather non ha specificato il nome del suo prossimo avversario: l’unica cosa certa è che tornerà a combattere nel 2020. Attualmente non si sa nemmeno se il prossimo match conterà ufficialmente per il suo record (tutt’oggi immacolato) o se, qualora decidesse di tornare a combattere nella disciplina che lo ha reso celebre, varrà come esibizione (di recente aveva aperto a questa ipotesi).

Tuttavia, Wilder non ha capito il motivo per il quale Mayweather ha deciso di annunciare il suo rientro proprio il 21 novembre: “Non ne ho idea, si potrebbe pensare a tanti motivi diversi. Lui è quello che è, va lasciato libero di fare quello che vuole. Che torni o no, dipende solo da lui. Davvero, personalmente non mi interessa. Anche se avesse annunciato che tornerà nel 2020, per me non sarebbe cambiato nulla: non avrei interrotto di certo i miei piani. Io posseggo una mia identità e una mia personalità; vado avanti per la mia strada e nessuno è in grado di interferire col mio destino e con la mia reputazione. Nessuno“.

Wilder ha inoltre criticato l’abitudine di Mayweather di sfoggiare il suo stile di vita sontuoso: “Non contano soltanto i soldi, perché il denaro è soltanto un bene materiale. I soldi vanno e vengono. La gente è dalla mia parte e io amo i miei fan. Ci sono aspetti come la lealtà, il rispetto, l’orgoglio e la dignità che valgono più dei soldi. Ci sono persone che passerebbero letteralmente attraverso i muri per me. È pazzesco. Ma dipende dalla forza di volontà che vedono in me, da uomo nero che si batte per ciò che è giusto. E non tutti amano sentir parlare di ciò che può essere comprato e di ciò che non possono permettersi. Guardiamo in faccia la realtà: molti statunitensi non riusciranno mai a sperimentare il lusso e la ricchezza. Quindi sbattergli il tuo denaro in faccia non fornirà loro alcuna motivazione e nessuna spinta emotiva. Io da campione voglio motivare la gente, soprattutto la mia gente, perché la amo e sto costruendo la mia leggenda soprattutto per loro.

Dovunque vada, non ho nulla di cui preoccuparmi. Non importa se il posto sia considerato pericoloso o sicuro, io non me ne preoccupo, perché la gente sa cosa rappresento. La gente sa riconoscere le str***ate, e io mi sento fiero e meravigliato quando gli uomini crollano ai miei piedi. Non importa se siano assassini di strada o qualunque altra cosa: loro crollano ai miei piedi e mi dicono che mi rispettano e che apprezzano ciò che sto facendo perché gli do ispirazione per essere grandi a loro volta. Vedere qualcuno che piange per me mi fa capire di essere sulla strada giusta. Non importa quanti hater io possa avere in questo mondo e ciò essi possono dire sul mio conto: io so di poter condizionare la gente. Sono un influencer, sono in grado di fare tendenza, sono un leader. E quando senti il rispetto delle persone, chi diffonde chiacchiere da bar non ti sfiora nemmeno. Lasciamoli parlare e lasciamoli odiare, niente e nessuno riuscirà a fermarmi“.

Condividi su:
  • 393
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X