fbpx

Hearn: “Wilder-Fury 2 ha venduto solo il 60% di biglietti, non avrà 2 milioni di PPV!”

Eddie Hearn mette in dubbio i numeri previsiti da Bob Arum per la rivincita tra Deontay Wilder e Tyson Fury.

Secondo una stima fatta dal vecchio promoter americano, CEO di Top Rank e co-organizzatore dell’evento, il secondo atto tra i due top fighter dei pesi massimi, che andrà in scena il prossimo 22 febbriao sul ring della MGM Grand Arena di Las Vegas, sarà un evento enorme che raggiungerà cifre da capogiro simili a quelle fatte registrare dal “Match del Secolo”, ossia dalla sfida Maywether-Pacquiao del 2015. Secondo Arum, grazie alla doppia piattaforma pay-per-view che accoglierà l’incontro (FOX ed ESPN), oltre al grosso appeal dei due protagonisti stessi e alla massiccia promozione, si sfioreranno almeno i due milioni di acquisti.

Il suo rivale di Matchroom Boxing, Eddie Hearn invece, è di tutt’altro avviso. Pur riconoscendo la grandezza di tale sfida, è del parere che non riuscirà ad andare oltre le seicentomila vendite, soprattutto vista la recente gestione della campagna pubblicitaria, mutata in corso d’opera. Difatti inizialmente Arum aveva dichiarato che non ci sarebbe stato nessun tour di press-conference questa volta e che la sola promozione attraverso i break delle partite di football e durante il Super-Bowl sarebbe stata sufficiente. Tuttavia poi ci sono state due conferenze a Los Angeles in queste ultime settimane.

“Non mi piace criticare perché la gente poi pensa che sono un hater: ma quando dici che non stai facendo una conferenza stampa perché una sfida è troppo grande, e poi però fai una conferenza stampa, e va così male che ne fai un’altra, e arrivi a questo punto dove probabilmente hai venduto solo il 60% dei biglietti, non è un buon segno”, ha dichiarato ai microfoni di Fighthype. “Ma è un grande match, e nella settimana dell’incontro, quando l’attesa sarà massima, scommetto che si raggiungeranno tra le 500mila e le 600mila vendite”.

Se avranno ragione Arum e la sua maggiore esperienza o se l’avranno il giovane promoter inglese in ascesa e la sua ragguardevole avvedutezza, lo sapremo solo a tempo debito. Intanto, se da questo punto di vista Hearn tira i freni, dall’altra si schiera a favore del protetto di Top Rank: “Penso che sia una buona sfida, anche se da 50 e 50 penso che sarà Fury a vincere l’incontro, nonostante Wilder sia molto pericoloso. Probabilmente sarà un po’ più spericolato questa volta”.

 

Condividi su:
  • 75
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X