fbpx

Whyte: “Wilder sta stressando col costume e con Breland. Ha vinto il migliore!”

Il contender dei pesi massimi Dillian Whyte ritiene che Deontay Wilder commetterebbe un grosso errore se dovesse licenziare il suo secondo allenatore Mark Breland.

Sabato scorso presso l’MGM Grand di Las Vegas, Tyson Fury ha fermato Wilder nel corso del settimo round, conquistando cosi il titolo WBC dei pesi massimi. Wilder è stato messo al tappeto nel terzo e nel quinto round venendo sostanzialmente salvato dal lancio dell’asciugamano operato da Breland nella settima ripresa, mentre stava subendo una severa punizione.

Wilder si è mostrato molto arrabbiato per l’interruzione, tanto da inveire inizialmente contro l’arbitro Kenny Bayless per quello che reputava un stop ingiusto, fino a quando il direttore di gara non gli ha spiegato che era stato il suo stesso angolo a gettare la spugna. Così, subito dopo il match, in un’intervista rilasciata a BoxingScene.com, Wilder ha dichiarato di aver esaminato la possibilità di licenziare Breland dal suo team, perché il pugile aveva dato al suo angolo istruzioni precise di non gettare la spugna per nessun motivo.

A proposito di queste esternazioni Dillian Whyte ha dichiarato ai microfoni di IFL TV: “Questo dimostra quanto sia stupido Deontay Wilder. Mark Breland è l’unico ex pugile che ha al suo angolo.  Si è rivelato l’unico che avesse senso in quella squadra, gli altri avrebbero permesso che lui venisse distrutto e quasi ucciso. Breland ha fatto una scelta intelligente. Sa cosa significa, ha sostenuto match duri nel suo passato, è l’unico che ha veramente senso. Wilder è un vero ignorante, se si sbarazza di Breland allora è persino più stupido di quanto sembri”.

Whyte non è rimasto sorpreso dal risultato della rivincita, perché a suo dire sapeva da sempre che le abilità di Wilder fossero molto inferiori a quelle di Fury.

“Non sono rimasto sorpreso perché Deontay Wilder è terribile“, ha detto Whyte. “Ogni volta che viene colpito, va in difficoltà. Tyson vale milioni di volte più di Wilder come pugile. Tutto ciò che Wilder possiede è il suo potente destro che però non è in grado di nascondere né di rendere imprevedibile.

Altrattanto sprezzanti sono state le parole del Body Snatcher riguardo la scusa di Wilder che ha legato la sua scarsa stabilità sulle gambe al peso eccessivo del costume con cui è entrato in scena.

Questo ragazzo mi sta davvero stressando. Per indossare un costume del genere devi averlo provato almeno quattro o cinque volte, è la norma. Lo avrebbe saputo se fosse stato troppo pesante. Quel ragazzo è un gigante, è alto 201 cm,  come può un costume da 40 libbre fiaccargli le gambe. Ha percorso appena 100 metri… Wilder parla del nulla. Guardate tutti gli attori Disney e gli attori di scena che indossano costumi e corrono in giro tutto il giorno: loro non si lamentano. Ha perso contro un pugile migliore di lui, è stato picchiato, è stato dominato; Fury lo ha sculacciato come se Wilder fosse la sua pu***na”.

Condividi su:
  • 141
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X