fbpx

Whyte contro Ruiz Jr: “Arreola è un pugile finito. Tipico match farsa da finto messicano!”

Dillian Whyte demolisce il ritorno di Andy Ruiz Jr, ancor prima che questo sia avvenuto. Il “Destroyer” di origini messicane combatterà, dopo un anno e mezzo dalla sua sconfitta nel rematch contro Anthony Joshua, il prossimo primo maggio. Al Dignity Health Sports Park di Carson l’ex campione del mondo dei pesi massimi dovrà vedersela con il 40enne californiano Chris “The Nightmare” Arreola.

Da parte dei fan c’è molta attesa: dopo la salita e la discesa dall’Olimpo del 2019, più di qualcosa è cambiato nella vita di Ruiz. Aver sorpeso il mondo la prima volta contro AJ lo ha portato a pardere il controllo per la seconda sfida. La fama lo ha travolto e sul ring di Diriyah Andy si è presentato fisicamente fuoriforma e decisamente poco allenato; il risultato sfavorevole è stato inevitabile e così ha dovuto resituire le cinture IBO, IBF, WBA e WBO al britannico.

Da quel momento in poi, c’è stato il mea culpa, la separazione da Manny Robles, la scelta del nuovo allenatore Eddy Reynoso, tra i più vincenti del panormama attuale, la volontà di riprendersi e riscattarsi. C’è voluto qualche tempo per decidere il momento, poi è arrivata la notizia del suo ritorno sul ring. In questi mesi la sua preparazione sembra essere andata bene e che l’allenamento con il suo nuovo team abbia dato i risultati sperati, quanto meno in palestra.

Da quanto appare sui social, nelle foto e in qualche video, Ruiz ha perso notevolemente peso (più di 40 libbre ossia quasi 20 Kg) e ha ritrovato la dedizione che gli era mancata l’ultima volta. “Tutto questo duro lavoro darà i suoi frutti”, ha dichiarato di recente. Dunque adesso gli appassionati sono molto curiosi di rivederlo all’opera e di capire quanto in là potrà spingersi nello scenario attuale dei pesi massimi. Tuttavia non è così entusiasta della sua scelta dell’avversario contro cui tornare, il campione WBC “Ad interim” Dillian Whyte, secondo il quale tra l’altro Andy non è così motivato come sembra.

“È un incontro di ritorno strategico, una sfida che gli farà fare bella figura. Lo farà apparire come ‘Oh sì, lui è questo e lui è quello’, ma sulla carta non lo è. Sulla carta non lo è perché Chris Arreola è un pugile finito. Chris Arreola è finto da alcuni anni!”, ha dichiarato a Sky Sports“Se avesse combattuto contro Chris Arreola qualche anno fa, la gente avrebbe detto: ‘No, quello è un incontro spazzatura’. Ora è lo stesso, se non peggio. Era un pugile decente nel suo periodo di massimo splendore, ma è in pensione da due anni da quando ha perso contro Adam Kownacki!

È una buona mossa strategica da parte del suo team, lui tornerà e picchierà Arreola. ‘Andy Ruiz, oh sì, è tornato, è motivato ed è sembrato così bravo’. Siamo onesti, è Chris Arreola che sta affrontando. Tipico match farsa da finto messicano! Aveva l’80% dei titoli più importanti, e non era motivato! E se non era motivato quando aveva tutto il mondo ai suoi piedi… Dovremmo aspettare e vedere!”

Ruiz: “Conosco Chris, è un guerriero messicano come me: sarà un match pieno d’azione!”

Condividi su:
  • 167
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X