fbpx

La WBA sospende il giudice Carlos Sucre per il suo verdetto di Chocolatito-Estrada 2

“Mentre la nostra Commissione valuterà la sua performance nella sfida Chocolatito-Estrada 2, sospenderemo temporaneamente Carlos Sucre. Daremo al giudice l’opportunità di parlare di quello che è successo”, queste le parole del presidente della World Boxing Association, Gilberto Jesus Mendoza dopo l’eclatante risultato di sabato notte sul ring di Dallas.

Il main event andato in scena al American Airlines Center ha visto i due protagonisti della serata, il messicano Juan Francisco Estrada e il nicaraguense Roman Gonzalez, per tutti “Chocolatito”, battersi per le cinture WBC e WBA “Super” dei pesi supermosca, prima di sabato rispettivamente alla vita di uno e dell’altro. Il quadrato ha offerto un grande spettacolo, il risultato finale no.

Ancora una volta, così come accaduto già otto anni fa durante il loro primo incontro, sono state il fuoriclasse di Managua e la sua boxe a prevalere sul proprio rivale, eppure al termine delle dodici riprese il verdetto è stato a lui sfavorevole. “El Gallo” ha portato a casa entrambe le cinture grazie alla decisione a suo favore di due dei tre giudici (115-113, 113-115 e 117-111).

A destare scalpore è stato soprattutto il cartellino compilato dal giudice di origini venezuelane Carlos Sucre, che ha premiato il 30enne di Hermosillo con un punteggio di 117 a 111, assegnandogli persino l’ultimo round. Una ripresa, la dodicesima, che non ha lasciato spazio a nessun dubbio in maniera piuttosto palese. Gonzalez si è imposto nettamente con i suoi scambi impetuosi che hanno scosso Estrada tanto da fargli rischiare di finire al tappeto.

Sucre non è nuovo a verdetti discutibili. Di recente ha lasciato perplessi anche la sua scorcard nel match tra Ali Akhmedov e Carlos Gongora, incontro vinto al 12esimo round per KO da quest’ultimo, ma che, nonostante lo stesse conducendo, prima dell’interruzione era inspiegabilmente indietro ai punti.

Persino il vincitore del match di sabato, Estrada, nonostante ovviamente la contentezza per il risultato, ha dichiarato di aver pensato prima della proclamazione che potessere arrivare un pareggio: “É stata una bella sfida. Sono davvero contento. Ho detto al mio allenatore quando l’incontro è finito che è stato duro e ho pensato che forse sarebbe stato un pareggio. Ma è andata a mio favore e ora possiamo aspettarci una trilogia”.

Un verdetto scandaloso nega la gloria a Chocolatito: i giudici premiano Estrada

Condividi su:
  • 299
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X