fbpx

Warrington travolge Frampton!

Condividi su:
  • 33
  •  
  •  
  •  

” Sei arrivato al match contro Selby da sfavorito e poi hai vinto, sei arrivato al match con Frampton da campione e comunque dato per perdente “

Queste le parole del giornalista salito sul ring subito dopo il verdetto, che descrivendo perfettamente le premesse con cui ci siamo avvicinati a questo evento, rendono ancora più straordinario quanto fatto da Josh Warrington nella sera del 22 Dicembre in cui lo abbiamo visto prevalere su uno stanco Carl Frampton.

Ma se lo sciacallo in persona non ha accampato alcuna scusa per giustificare la sua sconfitta non saremo certo noi a cercane una.

” Non ho mai sottovalutato Warrington, ma devo dire che non mi aspettavo nulla del genere. Chi dice che non sappia colpire non sa di cosa parla, è stato duro e davvero veloce e intelligente. Io ero forte ma lui lo è stato di più “ Frampton se ne va dal ring da signore esattamente come ci è salito, tra gli applausi del pubblico.

Ma cosa è successo questa sera?

Warrington ( 28-0-0 ) si è mostrato propositivo e carico al massimo dal primo istante travolgendo nel primo e secondo round Carl Frampton ( 26-2-0 ).

La grandissima lucidità ed esperienza di Frampton lo hanno tenuto in piedi da una serie violentissima di attacchi che riusciva dalla terza ripresa a sedare con qualche colpo di rimessa.

Trovata la distanza Frampton ha potuto trovare qualche spunto nella seconda metà del match per far valere la potenza dei suoi colpi e con una difesa impeccabile si è tenuto al riparo dai colpi più potenti. Un dettaglio questo che ai profani poteva sfuggire visto la continua pressione che Warrington scaricava contro l’avversario.

Diverse le riprese incerte ma poche quelle nettamente a favore dell’irlandese che come un paraurti ha assorbito magistralmente ogni colpo pur tremando più e più volte in tutte le fasi dell’incontro.

Alla fine di dodici lunghe riprese i giudici premiamo all’unanimità il detentore del titolo Josh Warrington rimandandolo a casa con gli onori che da qui in avanti gli spettano di diritto.

 

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X