fbpx

Vitali Klitschko: “Se Joshua si facesse da parte dimostrerebbe debolezza!”

È diventata quasi una telenovela quella che coinvolge i migliori pesi massimi del momento i cui incroci potrebbero finalmente determinare il numero uno assoluto della categoria. Da diversi giorni si rincorrono infatti tra conferme e smentite voci su un possibile passo indietro da parte di Anthony Joshua rispetto alla rivincita prevista con l’ucraino Oleksandr Usyk. L’ex campione del mondo starebbe infatti valutando di permettere, dietro compenso economico, la riunificazione totale delle cinture tra lo stesso Usyk e il campione WBC Tyson Fury per poi sfidare il vincitore in un secondo momento.

Che le cose vadano davvero in questo modo oppure no, sono già in tanti nel mondo del pugilato ad esprimersi sulla vicenda e a dire la loro su quello che AJ dovrebbe fare nei migliori interessi della sua carriera. Mentre alcuni ritengono che farsi da parte in questo momento sarebbe una mossa saggia, utile a riorganizzarsi e a disporre di più tempo per correggere gli errori dell’ultima sconfitta, altri, come il celebre ex pugile Vitali Klitschko, la pensano diversamente. Interrogato sull’argomento da Sky News, l’ucraino ha dichiarato quanto segue:

“È una sua decisione. Volete la mia opinione personale? Se Joshua si facesse da parte in questo momento, mentre gli appassionati di pugilato si aspettano un rematch e vogliono vedere Joshua vs Usyk, dimostrerebbe debolezza. Joshua, non farlo per favore. Come pugili noi ci battiamo non soltanto per noi stessi, ma per la gente. È la gente a decidere. Se i fan vogliono il match, esso deve andare in scena. Se Joshua si farà da parte non sono così sicuro che l’interesse nei suoi confronti sarà così grande in futuro.

Tutti si aspettano il rematch tra Usyk e Joshua. È Usyk a essere troppo forte o è stato Joshua a commettere degli errori? Chi è più forte? Tale domanda interessa ogni appassionato di boxe. Diamogli una risposta. Ecco perché questo match deve disputarsi. È un match grandioso. Ora come ora tutti sono dubbiosi sul fatto che Joshua sia forte abbastanza da affrontare Fury. Lui può dare una risposta nell’incontro con Usyk.

Se Joshua dovesse battere Usyk, ci sarebbe un interesse enorme per un incontro tra lui e Fury. Sarebbe la più grande sfida degli ultimi 10 anni. Joshua ha uno stile canonico, mentre Fury è poco ortodosso. Entrambi hanno potenza, entrambi possono aggiudicarsi un match in qualunque momento. Entrambi sono pugili di classe mondiale e possono mettere l’altro KO in ogni secondo”.

Vedremo se l’inglese accetterà il consiglio dell’esperto Vitali o se preferirà adottare una linea più prudente. D’altro canto farsi da parte potrebbe non bastare per permettere l’effettiva riunificazione delle cinture: Eddie Hearn ha infatti dichiarato agli organi di stampa che Tyson Fury non sarebbe propenso a battersi con Usyk nei prossimi mesi, anche qualora gli venisse lasciato campo libero dal suo connazionale. In un tale groviglio di trame, dichiarazioni ed ipotesi è davvero difficile capire quale sia la verità e quali siano le reali intenzioni dei protagonisti; non ci resta che attendere per scoprire quale scenario emergerà dal caos.

Froch: “Joshua ha tutte le carte in regola per battere Usyk nel rematch!”

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X