fbpx

Picardi surclassa Conselmo e si riconferma campione italiano

A Maclodio, in provincia di Brescia, è andata in scena questa sera un’ottima manifestazione organizzata da Mario Loreni e composta da ben sette match pro, tra cui il titolo italiano dei pesi gallo tra lo sfidante Gianluca Conselmo e il campione Vincenzo Picardi che costituiva il main event della serata.

Vincenzo Picardi, bronzo alle olimpiadi di Pechino nel 2008, si è laureato campione italiano il 21 dicembre 2019 al secondo incontro da professionista battendo alla quarta ripresa Pio Antonio Nettuno per KO tecnico. Il 37enne di Casoria, dopo un anno di stop dovuto alla pandemia in atto, si è trovato davanti il 26enne siracusano, un tempo rivale e compagno di squadra in nazionale.

Gianluca Conselmo, seguito dal maestro Salvatore Melluzzo, ha al suo attivo sette incontri da professionista, di cui sei vittorie e una sconfitta. L’atleta siciliano viene dall’ottimo torneo WBC FPI, dove si era fatto strada fino alla sconfitta con Tommaso Melito, nel febbraio del 2019.

Nella prima ripresa Vincenzo Picardi domina il centro del ring, pochi colpi portati da entrambi, tuttavia il controllo del campione appare chiaro sin dai primi scambi. Il pugile campano boxa in maniera efficiente nella seconda frazione: molto movimento sul tronco con pochi colpi, ma precisi e a bersaglio. Conselmo prova a non dare un bersaglio fisso muovendosi, ma viene regolarmente anticipato dal suo avversario.

Ottimo terzo round di Picardi che ancora una volta si difende in maniera eccellente dai colpi poco precisi dello sfidante, per poi replicare sistematicamente in maniera puntuale. Il campione in carica alza il ritmo nella quarta ripresa in cui porta combinazioni di due o tre colpi al corpo mentre il suo avversario prova a reagire ma fa molta fatica a trovare il bersaglio.

Nella quinta frazione finalmente viene fuori Conselmo, che nella prime fasi del round sfrutta un buon jab sinistro per controllare la distanza, ma quando questo va a vuoto viene spesso raggiunto da ottime scariche del pugile campano, che sembra essere padrone della corta distanza. Nel sesto round il pugile siciliano si impossessa del centro del ring, ma Vincenzo Picardi in maniera metodica e risoluta riesce sempre a trovare il giusto spazio per colpire da vicino.

Nella settima ripresa Vincenzo Picardi preme nuovamente con il piede sull’acceleratore dimostrandosi quasi instancabile, accetta lo scambio e carica ogni colpo cercando probabilmente una soluzione prima del limite per mezzo di ganci al volto precisi e potenti. Altri colpi altrettanto efficaci e violenti del pugile di Casoria segnano anche l’ottava frazione in cui i due pugili si sfidano dalla corta distanza colpo sul colpo. Conselmo prova a rispondere come può per arginare un campione decisamente arrembante.

Dopo aver consumato tante energie, Vincenzo Picardi inizia il nono round boxando di rimessa e spingendo così il rivale a prendere l’iniziativa per poi rispondere e capovolgere l’azione. Conselmo in questa fase appare molto rigido, si muove meno e si espone alle combinazioni caricate. Nella decima e ultima ripresa il copione non cambia, il campione in controllo assoluto gestisce distanza e incontro con sorprendente naturalezza, punendo duramente ogni disattenzione difensiva del suo avversario.

Dominio assoluto sul ring e sui cartellini (100-90,100-90, 100-90) che assegnano la vittoria all’unanimità a Vincenzo Picardi, il quale si riconferma campione italiano dei pesi gallo, e grazie alla prestazione maiuscola si candida a una chance internazionale.

Nella sottoclou ottimo risultato di Giovanni Rossetti che batte un caparbio Alexandru Ciupitu al termine delle sei riprese previste aggiudicandosi il passaggio del turno nel torneo WBC FPI. Vince ai punti anche il giovanissimo e talentuoso Yassin Hermi contro Giuseppe Rauseo. Vittoriosi infine Andrea Aroni su Grigore Cernean, Ethinosa Oliha su Francesco Lezzi e Cristian Zara su Pablo Narvaez.

Condividi su:
  • 506
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X