fbpx

Vergil Ortiz Jr vuole Keith Thurman: “Abbiamo quello che serve”

Il fin qui imbattuto campione WBA “Gold” dei pesi welter, Vergil Ortiz Jr (15-0, 15KO), ha affermato di voler sfidare l’ex campione WBA e WBC, Keith “One Time” Thurman (29-1, 22KO). Il 21enne di Dallas si è detto convinto di poter fare un grande scatto in avanti per la sua carriera affrontando Thurman, che è reduce dalla sconfitta datata 20 luglio scorso contro la stella delle Filippine, il fuoriclasse Manny Pacquiao.

Il numero 3 e 9 rispettivamente delle classifiche WBO e WBC, Ortiz, anche a detta del padre Vergil Sr, suo trainer, sarebbe in grado di sfidare i pugili più importanti della categoria per elevare il suo livello. Vergil Sr ha anche aggiunto di non provare alcuna paura per i grandi nomi che compongono la categoria. Manny Pacquiao, visto considerata l’età avanzata, potrebbe fare al caso di Ortiz: PacMan, a differenza di altri campioni della categoria dei welter, non può permettersi di rimandare questo tipo di incontro.

Ortiz, stando a quanto dichiarato dai suoi promoter della Golden Boy Promotions, combatterà in quattro occasioni nel 2020. Il piano è molto simile a quello che in passato è stato riservato per il picchiatore dei medi, Gennady “GGG” Golovkin, apparso in più occasioni in un solo anno.

Lo faremo salire in classifica – ha dichiarato il presidente della Golden Boy, Eric Gomezha solo bisogno di un po’ di esperienza. Il ragazzo è forte, può metterti al tappeto con un colpo qualsiasi“.

Nel suo ultimo incontro disputato il 13 dicembre scorso contro il 36enne Brad Solomon, il giovane texano ha mostrato a tutti quali sono i suoi punti di forza, fermando alla quinta ripresa il suo avversario dopo averlo mandato al tappeto per ben tre volte nel corso del match. Prima di questo incontro, il giovane Ortiz ha messo fuori combattimento pugili come Antonio Orozco, Mauricio Herrera, Jesus Barrayan, Roberto Ortiz e Juan Salgado.

Ortiz ha dimostrato anche di avere le idee chiare riguardo i prossimi scenari, annunciando di voler partire da Thurman: “In questo momento, penso che quello con Thurman possa essere un buon combattimento per me. Entrambi abbiamo quello che serve e, inoltre, siamo tutti e due esplosivi. Sarebbe un match divertente e penso anche che si possa fare“.

Thurman, dal canto suo, è tornato a parlare sui social e, tramite l’account personale di Twitter, ha annunciato di voler tornare a combattere nel 2020, avvisando la concorrenza di essere più forte che mai.

 

Condividi su:
  • 49
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X