fbpx

Vairo Lenti vince ai punti contro Gianluca Picardi ed è campione italiano

Ieri al Pala Cosmelli di Livorno Vairo Lenti si è laureato campione italiano dei pesi leggeri contro Gianluca Picardi. Il padrone di casa si è aggiudicato il match e la cintura ai punti con verdetto unanime, tutti e tre i giudici hanno segnato un 96 a 94 in suo favore.

Il pugile toscano si riscatta, raccogliendo il titolo lasciato vacante da Vincenzo Finiello, dopo un 2020 senza alcun match e dopo un 2019 che lo ha visto viaggiare all’estero per due incontri con due prospect europei. Mentre Gianluca Picardi, che ha disputato una prestazioni decisamente di livello, e che probabilmente poteva valere qualcosa in più sui cartellini, incorre nella sua prima sconfitta in carriera.

Sin dalla prima ripresa si intuisce il canovaccio del match. Gianluca Picardi al centro del ring, aspetta fuori dalla portata dell’allungo di Lenti e prova a punire ogni sua disattenzione difensiva. Il campano alza il ritmo nel secondo e terzo round, iniziando a trovare la giusta distanza e scagliando un maggiore numero di colpi rispetto al suo avversario, oltre che più duri.

Vairo Lenti inizia con un piglio diverso la quarta ripresa, utilizzando in maniera efficace il suo maggiore allungo per la prima volta in questo incontro. Picardi diminuisce il numero di colpi portati. Dopo la frazione precedente Gianluca Picardi riparte però con il suo ritmo nel quinto round utilizzando in maniera efficiente i suoi ganci che trovano spesso il bersaglio.

Nella sesta ripresa ci sono stati diversi scambi tra i due, con Picardi che grazie al suo tempismo va spesso a segno ancora con ottimi ganci. Esce con colpi più puliti nel settimo round Vairo Lenti, che lavora bene con i diretti. Un po’ scarico Gianluca Picardi, dopo aver speso molto, nell’ottava ripresa, lascia l’inerzia del match al suo avversario, pur riuscendo a centrarlo con il solito e puntale gancio sinistro.

Il Nono round è di fuoco: il pugile campano entra con un piglio diverso, carica ogni colpo accettando lo scambio e cercando il corpo al corpo, provando in maniera spasmodica a trovare la soluzione prima del limite. Lenti accetta il confronto e risponde colpo su colpo, nonostante non sia la scelta giusta per la sua boxe. Il copione si replica anche nell’ultima ripresa, con Picardi che cerca il KO e che impossessatosi del centro ring prova a colpire con tutte le energie rimastegli. Il KO non arriva e il risultatoo neanche. Un verdetto che delude Picardi, che probabilmente avrebbe meritato almeno il pari.

Kaba-Randazzo: un taglio condiziona il match che finisce pari al quarto round

Condividi su:
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X