fbpx

Una riunione di altissimo livello

Stasera, 16 settembre 2017, si svolgerà alla T-Mobile Arena in Nevada l’atteso incontro tra Saúl “Canelo” ÁlvarezGennadij “GGG” Golovkin. Come è usanza per questo tipo di match, prima di giungere all’attesissimo incontro clou, si sfideranno nella serata pugili di altissimo livello, vere promesse dell’avvenire pugilistico mondiale.

                   vs                  

Vedremo combattere il 24enne californiano Joseph “JoJo” Diaz con 24 match disputati, 24 vittorie di cui 13 ko, pugile molto tecnico che fa del colpo d’occhio la sua arma principale, boxando egregiamente all’indietro, con spiccati spostamenti e rientri mirati e potenti, peccando – forse – di un pizzico di pesantezza dei colpi; contrapposto ad un avversario assolutamente speculare, Rafael “big Bang” Rivera, pugile molto aggressivo che boxa di incrocio e supportato da una tecnica sopraffina con un ruolino anch’esso di prim’ordine visti i 25 match disputati, 25 vittorie di cui 16 ko; si affronteranno nella categoria dei pesi piuma.

(Questo accoppiamento è frutto di un tardivo abbandono, poiché inizialmente era previsto che l’avversario del californiano fosse Jorge Lara, pugile tremendo, imbattuto, ritiratosi appena martedì scorso (a 4 giorni dal match per intenderci) per un infortunio alla schiena subito in allenamento)

         vs        

Vedremo poi affrontarsi Randy “El Matador” Caballero con 24 match disputati, 24 vittorie di cui 14 ko, pugile dotato di grande potenza che predilige lo scontro alla media e corta distanza, contrapposto al figlio d’arte, interessantissimo prospetto, Diego De La Hoya, anch’egli imbattuto, con 19 match, 19 vittorie di cui 9 ko. Il giovane 24enne messicano, Diego, a differenza del suo avversario preferisce una boxe fatta dalla lunga distanza, con colpi larghi e rapidi.

            vs            

Si affronteranno poi altri due fortissimi pugili, l’americano Ryan “Blue Chip” Martin che vanta 19 match, 19 vittorie di cui 11 ko, 24enne dell’Ohio che predilige una boxe fatta di diretti rapidi e potenti, con un destro molto preciso e pesante, sempre al centro del quadrato, lavora con precisione al corpo, per poi concludere articolate serie al volto; contrapposto a un pugile che si potrebbe definire il classico rappresentante della “vecchia scuola”, Francisco “Paquito” Rojo, 26enne messicano, picchiatore della corta distanza, con una boxe fatta di colpi pesanti e stretti.

 

Si vedranno anche combattimenti femminili con le quasi esordienti Marlen Esparza contrapposta a Aracely Palacios e Nicola Adams contrapposta a Alexandra Vlajk. In ultimo è da segnalare l’interessante match che si terrà tra il 19enne Vergil Ortiz, 6 match disputati, 6 vittorie di cui 6 ko, contrapposto al non più giovanissimo Cesar Valenzuela, con 8 match disputati, 7 vittorie di cui 2 ko, e una sconfitta.

Insomma, come detto, si prospetta una serata di altissimo livello, con match interessanti tra possibili future stelle di questa meravigliosa nobile arte.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X