fbpx

Fury vs WBO: “Avete rimosso me per mettere un bidone al primo posto: Usyk”

Gli scorsi giorni il presidente della WBO, Paco Valcarcel, commentando un tweet del promoter Lou DiBella della DiBella Entertainment in cui elogiava e sponsorizzava il suo pugile Bakhodir Jalolov [Un peso massimo alto due metri con la sua potenza e la sua velocità di braccia ha un potenziale illimitato. Il grosso uzbeko, Bakhodir Jalolov, sarà un GROSSO problema per la categoria dei massimi MOLTO PRESTO”], aveva dichiarato: “Ci piacerebbe vederlo combattere contro pugili come Tyson Fury”.

Un commento non passato innosservato al “Gipsy King” che ovviamente ha a sua volta risposto cogliendo l’occasione per punzecchiare la federazione e la scelta di nominare Oleksandr Usyk, prima ancora di fare il suo primo incontro nella categoria dei pesi massimi, già sfidante ufficiale al titolo.

“Forse se non mi aveste rimosso dal primo posto della classifica WBO per metterci un bidone con un solo match tra i massimi [Oleksandr Usyk], potreste avere diritto di parola, ahah”, ha ribattuto Fury verso Valcarcel.

Secondo le regole della WBO però, quando un campione del mondo passa ad un’altra categoria di peso, ha l’opportunità di diventare automaticamente sfidante al titolo nella nuova divisione. Perciò il fuoriclasse ucraino avendo riunificato tutte le cinture, e avendo conquistato quindi anche quella WBO, nei pesi cruiser, al passaggio dei massimi ha ottenuto di diritto subito il suo colpo al titolo. Ma a quanto pare Fury non è contento di essere stato rimosso dalla sua posizione.

Tuttavia Valcarcel ha spiegato che la sua rimozione è stata legata anche ad una questione di tempo, visto che al momento il peso massimo britannico è occupato con altri impegni. Difatti sappiamo bene che è legato già contrattualmente con il campione WBC Deontay Wilder con il quale il 22 febbraio all’MGM Grand di Las Vegas disputerà la rivincita del match dello scorso anno, e con il quale esiste già un’ulteriore opzione di una trilogia che si svolgerebbe in estate.

“Champ, ti rispettiamo molto, ma non sei disponibile … è per questo che WBO ti ha rimosso dalle classifiche. A proposito, buona fortuna,” ha dichiarato Valcarcel.

Ma a rispondere al “Gipsy King” è stato anche DiBella chiamato indirettamente in causa: “Abbi rispetto, testa pelata. La nostra speranza è che, in futuro, Jalolov si guadagni la chance di testarsi contro di te. Ti auguro un buon 2020, dentro e fuori dal ring”.

Il peso massimo uzbeko è infatti un abile e potente mancino molto veloce e preciso, che con i suoi 25 anni è una delle buone prospettive in ascesa della categoria, ma Fury ha però sottolineato di non avere il tempo per affrontarlo: “Pensi davvero che starò qui ad aspettare che un novizio con soli sei match cresca, ahah…? Ho ancora tre match da fare prima di ritirarmi… Testa pelata… Sono un uomo vecchio ora”.

A chiudere la “querelle” DiBella con queste parole: “Ho dei calzini vecchi tanto quanto te, Zio Fester, ma se davvero farai tre match, farai fortuna e ti ritirerai, sarò il primo a renderti onore”.

 

 

Condividi su:
  • 74
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X