fbpx

Fury: “Se Wilder perde contro Ortiz, si apre un’altra porta!”

Se Deontay Wilder dovesse perdere la sua rivincita contro Luis Ortiz, Tyson Fury ha un piano B per il 2020.

Il 23 novembre, alla MGM Grand di Las Vegas, l’imbattuto campione WBC dei pesi massimi, dovrà vedersela per la seconda volta contro il “King Kong” cubano, dal quale a marzo 2018 ha già ricevuto uno degli incontri più difficili in carriera.

In quell’occasione Wilder ha sì battuto Ortiz prima del limite al decimo round, ma è stato messo da quest’ultimo in grande difficoltà specialmente durante la settima ripresa nella quale il cubano ha sfiorato di pochissimo un atteramento ai danni del campione.

Dunque si preannuncia un bel banco di prova quello della settimana prossima per il “Bronze Bomber” di Tuscloosa. Una volta superato questo, il passo successivo sarà quello di fugare ogni dubbio, sulla sua superiorità o meno, anche contro Tyson Fury dopo il loro controverso pareggio dello scorso dicembre. Gli accordi sono quelli di un rematch tra i due a febbraio 2020.

Tuttavia l’esito della sfida tra Wilder e Ortiz giocherà un ruolo fondamentale anche sul passo successivo dello statunitense. Se lo sfidante cubano riuscisse questa volta ad ottenere una vittoria, Wilder potrebbe esercitere quasi sicuramente la clausola per un’ulteriore rivincita.

E se ciò dovesse accadere, il “Gipsy King” a quel punto dovrebbe rivedere a sua volta i propri piani. Ed è per questo che Fury ne ha già pronto uno di riserva: “Quando si chiude una porta, se ne apre un’altra! Quindi se dovesse perdere, niente. Lui avrebbe sicuramente una rivincita con Ortiz ed io allora cercherei di affrontare il vincitore tra Andy Ruiz Jr e Anthony Joshua… nella stessa data!”, ha dichiarato a Talk Sport.

Ma l’idea di inseguire il vincitore della sfida mondiale del 7 dicembre in Arabia Saudita, a prescindere dalla rivincita o meno contro Wilder, è una strada che il britannco vorrebbe comunque battere: “Credo che sia una cosa che al 100% accadrà. Deve succedere! Mi restano tre combattimenti sul mio contratto: Deontay Wilder è il prossimo e se Wilder ne volesse un altro ancora potrà averlo, e poi combatterò sicuramente contro il vincitore tra Joshua e Ruiz Jr”, ha concluso nella sua intervista.

Condividi su:
  • 48
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X