fbpx

Il numero uno dei massimi è Fury. The Ring lo mette in cima alla top ten

Il noto periodico statunitense, The Ring – Magazine, “Bibbia del pugilato” dal 1922, ha recentemente aggiornato la propria lista  “top ten” dei pesi massimi. A sorpresa al primo posto nella classifica di settembre della famosa rivista sale il combattente britannico Tyson Fury che, dopo la dura battaglia contro Otto Wallin di dieci giorni fa, scalza anche i campioni di categoria:

1. Tyson Fury

2. Deontay Wilder

3. Andy Ruiz Jr.

4. Anthony Joshua

5. Dillian Whyte

6. Luis Ortiz

7. Alexander Povetkin

8. Joseph Parker

9. Adam Kownacki

10. Kubrat Pulev

Nessuna cintura per il “Gipsy King” eppure è davanti a tutti. La sua rinascita dopo quasi tre anni lontano dal ring, la droga e la depressione ed i tanti chili di sovrappeso, ma soprattutto le sue convincenti prove di tecnica e tenacia, prima contro Wilder e poi contro l’inaspettato Wallin, lo hanno consacrato come numero uno.

A dicembre 2018 contro il campione WBC ha quasi sfiorato l’impresa allo Staples Center di Los Angeles, strappando un controverso pareggio e per poco la cintura al titolato, conducendo un ottimo match e gestendo la potenza del “Bronze Bomber” dall’inizio alla fine, ma soprattutto rialzandosi stoicamente anche dopo due knockdown pazzeschi dell’americano.

Lo scorso 14 settembre sarebbe dovuta essere una passaggiata, almeno a detta dei bookmaker, contro Wallin tanto quanto quella avvenuta tre mesi prima contro il semi-sconosciuto tedesco Tom Schwarz, disintegrato sul ring dell’MGM Grand Arena di Las Vegas in soli due round dall’inglese. Così non è stato, perchè alla T-Mobile Arena il mancino svedese si presenta come più ostico del previsto ed un gancio sinistro apre un vistoso taglio sul volto di Fury che ne condiziona il match.

Un match che Tyson però conduce, seppur con maggior difficoltà a causa dei tagli che poi diventano due, il gonfiori e la scarsa visibilità dovuta al copioso sanguinamento, alla grande, dimostrandosi un solido guerriero e terminando i 12 round largamente vincente all’unanimità. Tutto questo ha portato la rivista a metterlo in cima alla classifica. Adesso però ad attenderlo la rivincita con Wilder che dirà al mondo se quella cima verrà confermata o meno.

Condividi su:
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X