fbpx

Fury: “Non avrò molti altri match. Forse altri tre al massimo. Basta così”

Visti i vari appuntamenti in programma al di fuori del mondo pugilistico per Tyson Fury, sono stati in molti quelli che ultimamente hanno sollevato dubbi sul prosieguo o meno della sua carriera in questo sport.

Il prossimo 31 ottobre, dopo aver già preso parte a diverse angle, il Gipsy King farà il suo debutto nel circuito WWE, con un incontro di wrestiling contro il professionista Braun Strowman che farà parte dell’evento, giunto alla sua seconda edizione, “Crown Jewel” in Arabia Saudita. Inoltre, la collaborazione con l’artista britannico Robbie Williams, porterà l’uscita di un loro brano a novembre. Dunque un Fury persino cantante.

Dopo tutto questo, ad attenderlo a febbraio 2020, ci sarebbe sempre la famosa rivincita  contro il campione WBC dei pesi massimi Deontay Wilder e quindi il ritorno nel suo di mondo. Tuttavia questa volta è proprio Fury stesso a inviare un triste messaggio ai propri fan delle 16 corde e a confermare ahinoi quei dubbi sulla sua professione:

“Non credo che avrò molti altri match. Forse altri due, tre al massimo. Basta così”, ha dichiarato il ragazzone gitano a PA Sport.

Sottolineando per di più di non aver mai avuto la voglia di prolungare così tanto la sua carriera, magari fino ai 40 anni ed oltre così come ad esempio ha fatto Wladimir Klitschko.

“Non so quale sia stata la motivazione di Klitschko. Ma io penso di essere arrivato alla fine della mia carriera di pugilato alla maturata età dei 31 anni. È un lavoro da ragazzi. Ho avuto il mio tempo, avuto le mie soddisfazioni. Ancora qualche sfida e poi mi rilasserò da qualche parte sulle spiagge”.

Al momento intanto quello su cui è concentrato è solo il raggiungimento del suo sogno di prendere parte ad un incontro di wrestling e per il quale si sta allenando con perizia in Florida presso il Performance Center in Florida.

“È un duro allenamento. Chiunque dica che non è difficile allenarsi per questo deve scendere, fare un piccolo giro e tornare indietro e farmi sapere quanto è facile. Non sono abituato a farmi schiantare sul pavimento e farmi buttare fuori dal ring. Non sono abituato a nulla di tutto ciò. Non mi colpiscono davvero, è tutto nuovo per me, prendere colpi e tutto questo genere di cose”.

Condividi su:
  • 137
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X