fbpx

Fury sul ring a dicembre all’Albert Hall, ma non contro Wilder!

Tutti noi stavamo attendendo ormai da diversi mesi il terzo ed ultimo atto tra l’attuale campione WBC dei pesi massimi, Tyson “Gipsy King” Fury e Deontay “The Bronze Bomber” Wilder. La sfida, inizialmente prevista per luglio e in seguito spostata in data 19 dicembre causa Covid, è stata definitivamente annullata.

Questa notizia, resa ufficiale dal promoter Frank Warren e dallo stesso Fury, ha cambiato lo scenario dei pesi massimi: Fury, infatti, ha deciso di difendere la cintura il prossimo 5 dicembre presso la Royal Albert Hall di Londra, contro un avversario ancora indefinito, ma che sarà scelto tra i primi quindici del ranking WBC. La serata segnerà il 40esimo anniversario di Warren come promotore.

Fury avrebbe deciso di ritirarsi dal combattimento dopo aver appreso di una nuova proposta di rinvio auspicata dal team di Wilder: “Hanno provato a spostare di nuovo la data, a rimandare il match al prossimo anno – ha dichiarato il campione WBC – mi sono allenato e sono pronto a combattere. Quando hanno provato con il 19 dicembre e poi a spingere all’anno successivo, è stato davvero abbastanza. Sono andato avanti“.

Uno dei problemi principali risiede nel fatto che, a causa delle restrizioni post-Covid, risulta assai improbabile replicare le cifre registrate nei precedenti incontri, con conseguente ripercussione economica sui contratti dei pugili. Inoltre, Warren ha evidenziato come per Fury sia importante per la sua salute mentale combattere entro la fine dell’anno.

Tyson si è allenato duramente a partire dal mese di febbraio e perciò è intenzionato a combattere entro la fine dell’anno – ha dichiarato il numero uno della Queensberry Promotions – la mia preoccupazione è per il suo benessere e sono disposto a dargli ciò che vuole, quindi, combatterà quest’anno, qualunque cosa accada. Gli impegni contrattuali sono quelli che sono, ma non durano in eterno. Se il combattimento non potrà andare in porto per tempo, Fury andrà avanti per la sua strada e forse penserà a questo match più avanti. Ciò che conta per me e le persone intorno a lui è fare ciò che Tyson vuole fare”.

Il 5 dicembre, all’Albert Hall, combatteranno i mediomassimi britannici Anthony Yarde e Lyndon Arthur e il match di Fury entrerà nella storia di questa storica sala da concerto londinese come il primo incontro con in palio un titolo mondiale dei pesi massimi, anche se già altri grandi campioni avevano incrociato i guantoni in questo luogo, tra cui possiamo citare, tra gli altri, Muhammad Ali, Lennox Lewis, Primo Carnera e Frank Bruno.

Tra i prossimi obiettivi di Fury c’è chiaramente Anthony “AJ” Joshua, che il prossimo 12 dicembre sarà impegnato contro il bulgaro Kubrat “Il Cobra” Pulev. L’accordo tra i due pugili e i due promoter, Warren e Hearn sarebbe già stato trovato, anche se rimangono incerte le tempistiche.

Bellew contro Fury: “Wilder tra i migliori e Joshua no? É ridicolo!”

Condividi su:
  • 202
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X