fbpx

Torna sul ring Turchi: “Contro McCarthy, so di poter fare la differenza!”

Fabio Turchi(17-0-0, 13KO) sarà uno dei protagonisti della nuova tappa di Matchroom Italy e DAZN in Italia. Il peso cruiser, già campione italiano, difenderà la sua cintura WBC international contro l’inglese Tommy McCarthy (14-2-0, 7KO), titolo conquistato il 26 aprile a Firenze quando lo “Stone Crusher” ha demolito il pugile finlandese Sami Enbom in una sola ripresa.

Il pugile londinese dal canto suo in carriera ha subito due sole sconfitte: una prima del limite alla quarta ripresa con il prospect inglese Richard Riakporhe ed una ai punti contro il solido Matty Askin.

Una nuova prova dunque questa per il talento fiorentino in crescita  per mostrare e dimostrare ancora molto.

Torni sul ring in diretta su DAZN, questa volta a Roma. Che sensazione provi nel combattere nella Capitale? Una nuova esperienza questa con Matchroom Italy, il progetto come procede per te?

“Sono molto felice di combattere a Roma, dato che il pubblico capitolino è molto caldo e passionale. Spero di riuscire a conquistarli con la mia boxe! Il progetto di rilancio del pugilato italiano direi che procede bene, mi sento molto valorizzato a combattere in eventi del genere e per questo ringrazio la famiglia Cherchi, Matchroom Boxing e ovviamente DAZN”.

Cosa pensi di Tommy McCarthy?

“McCarthy è uno che sul ring ci sa stare bene, ha un’ottima esperienza dilettantistica e non sarà facile da boxare. Tuttavia ha anche molti punti deboli che so di poter sfruttare e fare la differenza!”

Quanto ha contribuito alla tua nuova preparazione, il nuovo allenamento con Lenny Bottai? E inoltre il lavoro all’estero con l’ex campione mondiale Briedis?

“Con Lenny mi trovo benissimo, questa è la terza preparazione che facciamo insieme, e ogni volta mi da nuovi segnali positivi. La settimana di allenamenti con Briedis invece mi ha fatto capire tante cose, sia nel bene che nel male su di me, ma la più importante è che con i dovuti miglioramenti potrò giocarmi tra qualche tempo una chance mondiale”.

Condividi su:
  • 86
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X