fbpx

Tomorrow’s champions: le parole di Maxim Prodan

Il 7 ottobre torna la grande boxe al Teatro Principe. Protagonista del match clou è Maxim Prodan, l’artista del ko”. Di seguito il comunicato della PBE:

Sabato 7 ottobre, l’imbattuto artista del knock out Maxim Prodan (10 vittorie, tutte prima del limite, e 1 pari) tornerà sul ring nel clou della ventesima manifestazione organizzata dalla Principe Boxing Events al teatro Principe di Milano. Affronterà il serbo Sasa Janic (7-16) sulla distanza delle 8 riprese. Maxim Prodan ha solo 24 anni, combatte fra i pesi welter e fa parte della nuova generazione di pugili che la Principe Boxing Events vuole proporre agli appassionati e far crescere agonisticamente nella convinzione che saranno i campioni del futuro. Per questo, l’evento del 7 ottobre è denominato “Tomorrow’s champions”.

Maxim Prodan è fiducioso riguardo all’esito del match: “Sto bene fisicamente ed ho lavorato molto alla Opi Gym di Milano con il maestro Franco Cherchi,. Insomma, sono al top. Sono sicuro di vincere sabato prossimo contro Sasa Janic”. L’ultimo match di Maxim Prodan (contro Manuel Largacha) ha entusiasmato il pubblico per la spettacolarità degli scambi ed il sostanziale equilibrio. Infatti, i giudici hanno decretato il pari. E’ stata una battaglia alla quale Prodan non era abituato, avendo spedito al tappeto i precedenti avversari. Ma sono proprio queste battaglie che evidenziano i punti su cui il pugile deve lavorare, come spiega l’allenatore Franco Cherchi: “Contro Largacha, Maxim sferrava un paio di pugni e poi stava fermo subendo la reazione dell’avversario. Invece, avrebbe dovuto insistere o allontanarsi con dei movimenti laterali, avrebbe dovuto muovere il tronco per diventare un bersaglio difficile da colpire. Su questo abbiamo lavorato tanto in palestra. Adesso Maxim ha capito che portare a segno due ganci non serve se poi ne prende altrettanti. Inoltre, Maxim ha sempre avuto l’abitudine di colpire da lontano con dei larghi ganci ai fianchi che l’avversario vede arrivare. E’ molto più efficace portarsi alla corta distanza e colpire il bersaglio grosso con dei corti e rapidi ganci e montanti. Sembrano pugni poco potenti, ma in realtà sono quelli che fanno più male.”

Franco Cherchi sa quel che dice avendo trentasette anni di esperienza nella boxe professionistica. Dal 1980 al 1987 ha sostenuto 30 incontri con un bilancio di 27 vittorie e 3 sconfitte. E’ diventato campione d’Italia dei pesi mosca (1982-1984) e campione d’Europa dei pesi mosca (1985). In seguito è diventato allenatore seguendo la carriera di tanti campioni come Stefano Zoff, Giorgio Campanella (che ha spedito al tappeto nella prima ripresa il grande Oscar De La Hoya all’MGM di Las Vegas nel 1994, ma vinse De La Hoya al terzo round), Silvio e Gianluca Branco.

La manifestazione del 7 ottobre inizierà alle 19.00. In apertura gli spettatori potranno assistere ad alcuni combattimenti fra pugili dilettanti della palestra Opi Gym contro dei pari livello provenienti da altre palestre lombarde. Questi gli altri incontri: – pesi superleggeri, 6 riprese: Donatello Perrulli (1-0, 22 anni) contro Lorenzo Calì (6 sconfitte e 2 pareggi 26 anni). – Pesi leggeri, 6 riprese: Alex D’Amato (3 vittore e 2 sconfitte, 26 anni) contro Osvaldo Gagliardi (1 vittoria, 2 sconfitte e 2 pareggi, 28 anni). – Pesi superwelter, 6 riprese: Samuel Nmomah (3-0, 20 anni) contro Predrag Cvetkovic (3-7). – Pesi superwelter, 6 riprese: Nicholas Esposito (4-0, 23 anni) contro Sladjan Dragisic (36).

I biglietti costano 30 euro (sedia Vip) e 20 euro (balconata) e sono disponibili presso la Opi Gym (telefono 02-89452029), sul sito www.opisince82.com cliccando sulla pagina events/tickets oppure si possono prenotare scrivendo una e-mail alla opigym@gmail.com.

 

 

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X