fbpx

Tommasone pronto per Valdez

Condividi su:
  • 170
  •  
  •  
  •  

Carmine Tommasone, pugile irpino di 34anni, questo sabato si giocherà il tutto per tutto contro il fenomeno messicano Oscar Valdez. Una grande chance e un sogno mondiale. In palio il titolo WBO dei pesi piuma che il campione difenderà per la quinta volta e che l’italiano tenterà di strappar via.

Prima di questa sfida, grandiosa avventura, ecco le dichiarazioni che il campano ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport:

“Che il messicano sia un grande campione non ci sono dubbi, che parta favorito neppure: ma ci sono anche altri aspetti per i quali ho accettato con entusiasmo questa sfida. Quando Salvatore Cherchi mi ha proposto di poter disputare un mondiale, sono balzato dalla gioia, la cintura assoluta è il sogno di ogni professionista. Da quando sono passato con la OPI la mia carriera ha fatto un grande salto di qualità. In una stagione sono arrivato alla sfida mondiale dopo anni di piccolo cabotaggio. I Cherchi non mi hanno nascosto il valore di Valdez, anzi ne abbiamo parlato assieme, valutando i pro e i contro”.

Uno di questi è che Oscar Valdez tornerà sul ring dopo quasi un anno di assenza, poichè in seguito alla difesa di marzo 2018 contro Scott Quigg pur uscendone vincitore, ha rimediato una frattura alla mascella che lo ha costretto al necessario e dovuto riposo e dunque a star lontano dal quadrato.

A proposito di questo infortunio Christian Cherchi interviene sulla Gazzetta dichiarando: “Lo stesso organizzatore Bob Arum ammette che per Oscar sarà un match molto particolare e in un certo senso delicato. Nessuno pensa che non sia il favorito, ma noi riteniamo che Tommasone lo affronti nel momento in cui anche il campione debba usare qualche precauzione in più. Il resto tocca a lui, ma l’italiano è un professionista di valore, è anche lui imbattuto e ha svolto la preparazione al meglio con uno staff completo, dal maestro di sempre Michele Vicariello, il preparatore atletico Biagio Zurlo, la nutrizionista Antonia Califano, il fisioterapista Enrico Lembo e per la pesistica Domenico Santorelli. Tutto questo per portare Carmine a Frisco nella condizione perfetta e sfidare un grande campione del mondo”.

Interessante sarà capire se Tommasone riuscirà ad opporsi allo stile tambureggiante di Valdez, usando la sua classe e il suo pugilato lineare. Una sfida certamente difficile ma sicuramente come protagonista di una serata da sogno, dove nel clou ci sarà anche la rivincita tra Kovalev ed Alvarez per il mondiale WBO dei mediomassimi.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X