Tom Loeffler: Golovkin vs Callum Smith? Perché no!

Condividi su:
  • 82
  •  
  •  
  •  

La nota giornalista americana Michelle Joy Phelps ha intervistato Tom Loeffler, promoter tra gli altri del fuoriclasse kazako Gennady Golovkin: ne è nata un’interessante conversazione nel corso della quale la reporter ha cercato di fare luce sui progetti futuri di GGG.

Loeffler si è naturalmente soffermato sul verdetto della rivincita tra il suo pugile e Saul Alvarez, evidenziando come la stragrande maggioranza delle testate giornalistiche sportive a livello mondiale concordino nell’affermare che il kazako meritasse di conservare le sue cinture e mettendo l’accento in particolare sul dodicesimo round, palesemente vinto da Golovkin ma magicamente assegnato ad Alvarez da due giudici su tre.

Loeffler ha poi proseguito la sua riflessione facendo notare che paradossalmente la sconfitta ha donato al picchiatore kazako ancora più popolarità di prima essendo stata percepita come un’ingiustizia da appassionati di tutto il mondo. Golovkin ora non ha che da guardarsi intorno poiché essendo terminato il suo accordo con la HBO è diventato un free agent del mercato televisivo e sta naturalmente facendo gola a diversi network. DAZN, ESPN e altri hanno già contattato Loeffler: un’attenta valutazione porterà a decidere la strada da percorrere.

Più che i diritti TV al grande pubblico interessano i grandi match e puntuale è arrivata la domanda della Phelps sul prossimo avversario di Golovkin. Loeffler non si è sbottonato più di tanto ma ha comunque ragionato sui nomi in lizza. Pugili come Jermall Charlo e Billy Joe Saunders sono da escludere poiché al momento non posseggono titoli mondiali e non garantirebbero dunque una cornice sufficientemente prestigiosa al combattimento. La priorità resta quella del terzo match con Saul Alvarez: i contatti tra i due team sono regolari e nel caso in cui il messicano voglia decidersi in tempi ragionevoli si andrà in quella direzione. Loeffler non ha escluso tuttavia un clamoroso passaggio nei supermedi, categoria in cui Golovkin potrebbe sfidare il fresco vincitore del torneo WBSS Callum Smith nel tentativo di compiere un’impresa storica.

Chiunque dovesse essere il suo rivale in ogni caso GGG non tornerà sul ring prima della prossima primavera: l’ultimo match con Canelo è stato estremamente dispendioso e in questa fase della sua carriera il kazako non può correre il rischio di affrettare i tempi senza lasciare al suo fisico il giusto margine per recuperare. Con ogni probabilità rivedremo dunque all’opera Golovkin tra marzo e aprile. Chi sarà a testarne la furia? Speriamo di scoprirlo al più presto!

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X