fbpx

Thurman ho imparato molto da Mayweather

Keith Thurman questa notte torna sul ring dopo un’assenza di 22 mesi, con una difesa del suo titolo mondiale WBA dei pesi welter contro Josesito Lopez.

È stato un periodo difficile per “One Time”, che ha combattuto l’ultima volta nel marzo del 2017 contro Danny Garcia, vincendo per split decision unificando il titolo WBC e WBA  dei welter. Poi un mese dopo quella vittoria l’intervento al gomito che lo costrinse ad un operazione invasiva ed un lungo stop.

Thurman in queste ore ha parlato sia del suo recupero che del match che verrà: “Dopo l’infortunio sono stato male mentalmente. Dopo l’infortunio alla mano che ha ritardato di nuovo il mio rientro mi sono sentito frustato. Adesso affronterò Lopez. C’è sempre un po’ di nervosismo prima di un combattimento. I nervi sono molto naturali, ma non sono opprimenti, mi piace provare tensione prima di un incontro mi dà delle motivazioni.

Josesito ha molta fiducia. Si è allenato duramente, quindi ha una maggiore sicurezza nei suoi mezzi. Vuole mostrare le sue capacità e il suo talento, ma io voglio ricordare al mondo chi è Keith Thurman. Anche se le maggiori lezioni ci arrivano dalla pratica, sono riuscito ad imparare molto osservando. Soprattutto osservando Floyd Mayweather,  anche se non ho mai avuto modo di parlare o allenarmi con lui. Sono stato ad ognuno dei suoi combattimenti. Lui riesce a carpire, ad adattarsi ad ogni avversario che gli si pone davanti. Riesce a plasmare se stesso per raggiungere la vittoria. Questa è una lezione che ogni pugile dovrebbe seguire.”

Sul futuro, tocca ancora il tasto Manny Pacquiao che potrebbe essere seduto al tavolo della cronaca:

“Pacquiao può essere al commento? Mi piacerebbe vederlo lì. Non ho mai avuto modo di sfidare Floyd Mayweather. Manny Pacquiao è l’ultima leggenda vivente nel pugilato. Ha combattuto molte battaglie. Averlo nel mio curriculum sarebbe un sogno che si avvera. Con o senza Manny Pacquiao, cercheremo di fare del nostro meglio per darti una lotta migliore più avanti quest’anno.”

Capiremo presto se e come si sia ripreso Thurman. Interessante sarebbe la sfida con Pacquiao, intanto sentiamo un Keith motivatissimo e determinato.

Condividi su:
  • 107
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X