fbpx

Testa, Sorrentino, Carini e Nicoli a Tokio: il poker che salva la partecipazione dell’Italia alle Olimpiadi!

Un movimento sempre bistrattato e ritenuto spesso e volentieri non all’altezza di quello maschile, ed invece saranno proprio le nostre ragazze azzurre a rappresentarci alle prossime Olimpiadi di Tokio che andranno in scena dal 23 luglio all’8 agosto. Le uniche. Nessun uomo è riuscito a staccare il pass nel Torneo Europeo di qualificazione ancora in corso a Parigi, come non succedeva da tempi immemori.

Simone Fiori (81 kg), uscito al primo turno negli ottavi di finale in questa competizione, nè Abbes Aziz Mohuiidine (91 Kg) che si è invece fermato ai quarti, ce l’hanno fatta a centrare l’obiettivo a cinque cerchi. Gli ultimi due nomi della lista questi, che si aggiungono ai già esclusi di Londra Manuel Cappai (52 Kg), Francesco Maietta (57 Kg), Paolo Di Lernia (63 Kg), Vincenzo Mangiacapre (69 Kg), Clemente Russo (+91 Kg) e Salvatore Cavallaro (75 Kg). L’ultimo lumicino di speranza per gli uomini di portare alla kermesse olimpica questa estate un proprio rappresentante è riposto soltanto in un eventuale ripescaggio di quest’ultimo grazie al suo riposizionamento nel ranking, dopo l’aggiornamento dei punteggi post torneo.

Dunque si chiama Irma Testa, Giordana Sorrentino, Angela Carini e Rebecca Nicoli il poker di donne che terrà alto il valore dell’Italia in terra nipponica. La loro forza sicuramente saprà coprire il rumore assordante provocato dal vuoto lasciato dagli uomini. Lo hanno già dimostrato in questo Torneo, rendendosi tutt’e quattro protagoniste di un ottimo percorso.

Le prime a farcela sono state la 51 kg, in forza al gruppo sportivo dei Carabinieri, Giordana Sorrentino e la 69 kg delle Fiamme Oro Angela Carini alle quali bastava superare i quarti di finale per qualificarsi. Poi è stata la volta della 57 kg, sempre delle Fiamme Oro, Irma Testa che dopo due splendidi match ha conquistato il biglietto per Tokio. Ultima ad aggiungersi alla spedizione azzura che volerà sul Pacifico a luglio, è stata la 60 kg, Fiamme Oro, Rebecca Nicoli che, dopo la sconfitta nei quarti, ha disputato e vinto un incontro di spareggio che le ha permesso di raggiungere le sue compagne. Nulla da fare invece per la sola Assunta Canfora, 75 Kg sconfitta negli ottavi dalla turca Sennur Demir.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X