Taylor e Donaire volano in semifinale

Condividi su:
  • 13
  •  
  •  
  •  

Appena conclusa la riunione WBSS alla SSE Hydro Arena a Glasgow, dove procedevano i quarti di finale dei pesi gallo e superleggeri.

Nel primo quarto Nonito Donaire (39-5, 25 ko) affrontava il super campione WBA dei pesi gallo Ryan Burnett (19-1, 9 ko), presentandosi come sfavorito.

ROUND 1

Parte abbastanza deciso Donaire, intenzionato a dettare il ritmo dell’incontro avanzando e portando colpi, Ryan Burnett cerca di boxare contenendo l’iniziativa del filippino.

ROUND 2

Ryan Burnett è già più sciolto e con una guardia un pò troppo disinvolta, riesce a portare qualche colpo in più rispetto a Donaire  che si mostra comunque minaccioso.

ROUND 3

Burnett si muove molto bene e manda a vuoto parecchie volte Donaire, anche nei momenti in cui viene chiuso all’angolo, l’irlandese va a segno un paio di volte con degli uno due molto puliti.

ROUND 4

Donaire fatica ad inquadrare Burnett che round dopo round sembra assumere sempre di più il controllo del match, l’eccessivo movimento di gambe dell’irlandese pare disorientare Donaire che sembra voler già puntare al colpo duro.

Colpo di scena, Burnett sembra accusare improvvisamente un dolore alla schiena e si vede costretto a mettere il ginocchio a terra, al termine della ripresa l’angolo dell’irlandese decide di interrompere l’incontro.

Non si capisce bene cosa sia successo ma a giudicare dal replay pare che Burnett abbia accusato una fitta sembrerebbe ai reni subito dopo essere andato a vuoto con un colpo.

Grande delusione per Burnett e direi colpo di fortuna per Donaire, che diventa campione WBA dei pesi gallo ed accede alle semifinali WBSS dove incontrerà nientemeno che il campione WBO Zolani Tete.

Ultimo quarto di finale per i superleggeri con Josh Taylor (14-0, 12 ko) che fermava Ryan Martin (22-1, 12 ko) e volava nelle semifinali dove ad aspettarlo ci sarà Ivan Baranchyk (19-0, 12 ko) neo campione mondiale IBF.

Vediamo in dettaglio l’andamento dell’incontro:

ROUND 1

Primo round di studio, Martin si mostra molto fermo sul tronco e con la guardia alta, mentre Taylor porta principalmente jab e colpi poco caricati che finiscono sulle braccia del rivale. Round sicuramente da assegnare a Taylor.

ROUND 2

Si intensificano leggermente di più le azioni di Josh Taylor, lo scozzese sembra puntare molto sulla rapidità e sui colpi in serie, Ryan Martin è poco attivo e sembra intenzionato più che altro a bloccare i colpi dell’avversario, oltretutto l’americano sembra piuttosto lento in fase offensiva.

ROUND 3

Taylor sembra rilassarsi un attimo ma questo non gli impedisce di vincere la ripresa, più attivo e più mobile sulle gambe rispetto all’americano. Martin sembra proprio non riuscire ad entrare nel match, una veloce fase di scambio ravvicinato chiude in bellezza la ripresa.

ROUND 4

Martin sembra voler accelerare ma Taylor lo tiene a bada usando sapientemente il jab e spostandosi bene sulle gambe, round non particolarmente intenso ma sicuramente vinto da Josh Taylor.

ROUND 5

Ryan Martin sembra non voler ascoltare i consigli di Abel Sanchez che gli chiede di portare più colpi, Taylor prosegue col suo lavoro che si dimostra anche ottimo alla corta distanza.

ROUND 6

Taylor diventa più aggressivo e il volto di Martin inizia a segnarsi, l’americano sembra parecchio in difficoltà in questa ripresa e Taylor, capendo la situazione, intensifica le sue azioni.

ROUND 7

L’americano sembra spegnersi sempre di più e ad un certo punto arriva l’epilogo del match, Josh Taylor colpisce con un colpo corto leggermente dietro la testa di Martin che va giù subito e senza subire il regolare conteggio viene fermato dall’arbitro.

Dopo la riunione di stasera si definiscono cosi le semifinali nei pesi gallo e superleggeri che avranno luogo nel 2019:

Naoya Inoue vs. Emmanuel Rodriguez
Nonito Donaire vs. Zolani Tete

Kiryl Relikh vs. Regis Progress
Ivan Baranchyk vs. Josh Taylor

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X