fbpx

Sulaiman: “Avremo il nome di Canelo tra i migliori della storia”

Mauricio Sulaiman ha molta fiducia nel suo connazionale, Saul Alvarez. Il presidente del World Boxing Council crede in lui e in tutto ciò che è riuscito a fare nel corso di questi anni, ma soprattutto nelle cose che potrebbe ancora realizzare in quelli avvenire. “Ha saputo imparare dai suoi errori e sta continuando a costruire la sua eredità. È giovane, è attivo e ha fame di essere e di voler diventare il più grande”, ha dichiarato a Statsperformnews.com.

La superstar messicana difatti, diventato professionista nel 2005 all’età di soli quindici anni, ad oggi può vantare numerosi successi e il raggiungimento di diversi traguardi, uno fra tutti quello di essere considerato tra i migliori pugili pound for pound del momento.

Cinquantasei incontri, una sola sconfitta, quattro mondiali vinti in altrettante categorie di peso, e intalune anche con più di una cintura, sicuramente uno score e un’opposizione di tutto rispetto: da Shane Mosley, a Floyd Mayweather Jr, ad Erislandy Lara, a James Kirkland, a Miguel Cotto, fino a Gennadiy Golovkin, Daniel Jacobs e Sergey Kovalev.

“Ha combattuto contro Floyd Mayweather quando era troppo giovane e questo avrebbe potuto far finire la sua carriera. Ma poi si è concentrato, è tornato, ha imparato da quell’incontro. E ora è cresciuto ed è diventato un combattente di caratura mondiale molto maturo e altamente competitivo”, ha continuato Sulaiman a tal proposito durante la sua intervista.

L’unico neo infatti nella carriera di Canelo è stato quello di aver ottenuto, in un’età anagrafica e pugilistica relativamente ancora acerba, una sconfitta nel 2013 contro un “dio” della boxe in quel momento, di nome Mayweather Jr. Oggi, all’età di quasi trentanni invece di acqua sotto i ponti ne è passata, e sempre secondo il presidente del WBC, possiamo dire che: “Quando la sua carriera sarà finita, avremo il nome di Canelo Alvarez scritto su una lista molto ristretta dei migliori combattenti della storia”.

Canelo: “Sono cambiati i successi, ma io continuo ad allenarmi come fossi un novellino”

Condividi su:
  • 407
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X