fbpx

Subriel Matias è devastato per la morte di Dadashev

Subriel Matias (14-0, 14KO) ha confessato ad NBC News di essere devastato per la notizia della scomparsa di Maxim Dadashev (13-1, 11KO). I due superleggeri si sono sfidati lo scorso 19 luglio all’MGM National Harbor di Oxon Hill, nel Maryland: il portoricano ha avuto la meglio all’undicesima ripresa per ritiro di Dadashev.

In seguito, quattro gironi dopo, è stata data la notizia della morte del russo classe 1990, avvenuta per emorragia celebrale causata dai numerosi colpi subiti nel corso dell’incontro, a nulla è valso l’intervento a cui è stato sottoposto immediatamente la notte tra venerdì e sabato.

Nessuno è pronto a morire mentre è alla ricerca di sogni ed obiettivi. Semplicemente, saliamo sul ring pensando al benessere della nostra famiglia senza sapere quanto sia complicato salire sul quadrato. Solo Dio conosce la ragione delle cose. Avrai sempre il mio rispetto. RIP Maxim Dadashev“, ha dichiarato Matias.

Il match, presentato da ESPN e valevole come eliminatoria IBF dei pesi superleggeri, è stato interrotto al termine dell’undicesimo round, in seguito alla decisione presa dall’allenatore del pugile russo, Buddy McGirt. Mentre lasciava il ring, Dadashev non era in grado di camminare correttamente e aveva bisogno dell’aiuto di diversi membri del suo staff. In seguito, aveva cominciato a vomitare quando i paramedici lo avevano steso su una barella e, a quel punto, era stato portato d’urgenza presso un ospedale locale.

I medici scoprirono che aveva subito gravi danni al cervello. Dopo un intervento di chirurgia è stato sottoposto in un coma farmacologico. Le ferite erano troppo gravi per essere gestite dal suo corpo.

“Era una persona molto gentile che ha combattuto fino alla fine – ha dichiarato la moglie di Dadashev, Elizaveta Apushkina, in una dichiarazione rilasciata dal Prince George Hospital Center – nostro figlio continuerà a crescere per diventare un grade uomo, esattamente come lo era suo padre”.

Dopo il match, scosso per la notizia della morte del suo avversario, Matias è tornato a casa, nella regione balneare di Catano, fuori da San Juan, rintanandosi nel suo appartamento con la sua ragazza e il promoter.

Morto il pugile russo Maxim Dadashev dopo il match con Matias

Condividi su:
  • 395
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X