Stevenson vs Gvozdyk: Tempi d’oro per l’Ucraina

Condividi su:
  • 13
  •  
  •  
  •  

Adonis Stevenson ( 29-1-1,24 KO ) e Oleksandr Gvozdyk ( 15-0-0,12 KO ) collideranno il primo Dicembre per contendersi il titolo WBC dei mediomassimi.

Attualmente la cintura è nelle mani del canadese originario di Haiti ma l’ex olimpico, medaglia di bronzo a Londra 2012, non si lascia certo impressionare dalla maggiore esperienza dell’avversario che milita tra i professionisti dal 2006.

Nel suo pugilato si ritrovano tutti quei movimenti che stiamo imparando ad amare attraverso i suoi connazionali e compagni di allenamento più famosi Oleksandr Usyk e Vasyl Lomachenko.

La scuola ucraina non sbaglia un colpo, Gvozdyk è potente e veloce. Si avvicina al suo avversario e porta ogni pugno con precisione chirurgica e i 12 KO ne testimoniano anche la pericolosità e potenza.

Adonis Stevenson che nella sua carriera ha perso una sola volta è un mancino insidioso dotato di un sinistro micidiale. 

Meno composto del suo avversario, cerca sempre la soluzione prima del limite. Tende a mantenere una certa distanza per sfruttare le lunghe leve e imprimere maggiore forza nei colpi, ma lo si può spesso vedere con la guardia abbassata, un errore che pagherebbe a caro prezzo contro Gvozdyk.

Ci sono tutti i presupposti per una sfida avvincente e non ci resta che attendere e goderci lo spettacolo.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X