fbpx

Spence: “Sarò il più forte possibile così da mettere KO Pacquiao e mandarlo in pensione!”

Errol Spence Jr (27-0, 21KO) promette di far ritirare una delle leggende della boxe degli ultimi venti anni, il filippino Manny “Pac-Man” Pacquiao (62-7-2, 39KO). Non è la prima volta che uno degli avversari affrontati dal filippino negli ultimi anni promette di far calare il sipario sulla sua onorata carriera: prima di Spence, infatti, anche Keith Thurman, Adrien Broner e Lucas Matthysse avevano accarezzato questo sogno, salvo poi doversi arrendere alla terribile legge del ring.

Spence e Pacquiao si affronteranno il prossimo 21 agosto a Las Vegas, in una location ancora da definire. Per i 31enne statunitense si tratta del secondo match dopo lo spaventoso incidente automobilistico avvenuto nell’ottobre del 2019. Il 5 dicembre 2020, infatti, Spence è tornato sul quadrato superando Danny Garcia ai punti con decisione unanime, rimettendosi così in pista per riunificare tutte le cinture dei pesi welter.

Il match al momento vede in palio esclusivamente i titoli WBC e IBF detenuti da Spence, visto che Pacquiao è stato spogliato del titolo WBA per non aver difeso la cintura a causa della pandemia e dai suoi impegni da senatore delle Filippine, ma la federazione sta considerando l’ipotesi di rimetterlo in gioco in questa sfida.

Sto preparando il mio corpo per arrivare al training camp nella migliore forma possibile, fare il meglio possibile ed essere il più forte possibile così da mettere KO Pacquiao e mandarlo in pensione“, ha detto Spence. Il campione ha anche dichiarato che i due si sottoporranno al test VADA e che non vi è alcuna clausola di rematch nel contratto firmato con la star asiatica.

Penso stia diventando Presidente delle Filippine o qualcosa del genere – ha continuato Spence – mi aspetto lo stesso Manny Pacquiao che vediamo sempre. Verrà per combattere, cosa che farò sicuramente anche io. Sarò molto più forte e fisicamente migliore rispetto al match precedente [con Garcia]. Se Pacquaio pensa di prepararsi basandosi sul mio ultimo match, di guardare quello in cerca di punti deboli, sarà nei guai. Dovrebbe guardare gli incontri con Chris Algieri, Lamont Peterson e Kell Brook“.

Spence ha dichiarato che si stava preparando per affrontare Ugas, salvo poi virare su Pacquiao una volta appresa questa possibilità: “Ugas era in gioco. Se non avessi avuta la sfida contro Pacquiao avrei combattuto contro di lui per il titolo WBA. Ora che ho avuto l’incontro con Pacquaio, quello con Ugas è finito nel dimenticatoio“.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X