fbpx

Sergio Martinez sul suo ritorno: “Il 21? L’inizio o la fine di qualcosa di molto bello”

L’ex campione mondiale dei pesi medi per la sigla WBC, l’argentino Sergio “Maravilla” Martinez (51-3-2, 28KO), sta per tornare sul ring dopo un’assenza di sei anni. Martinez combatterà il prossimo 21 agosto, all’El Malecon di Torrelavega (Spagna), contro un avversario modesto ma di nove anni più giovane, lo spagnolo Jose Miguel Fandino (15-6, 8KO).

Martinez ha fatto la sua ultima apparizione sul ring nel 2014: in quell’occasione fu sconfito da Miguel Cotto al Madison Square Garden di New York. L’ex campione argentino, ormai 45enne, non è ancora sicuro di poter tornare con la speranza di rimettersi in gioco per ottenere una nuova chanche per il titolo mondiale della divisione, valuterà il suo futuro una volta che avrà calcato il quadrato.

Quella che ho al momento è un’illusione spettacolare – ha dichiarato Martinezè il desiderio di nuove sfide e di vivere questa avventura. So di avere ancora una cartuccia e voglio sfruttarla nel migliore dei modi, voglio allungarla come una gomma da masticare, frantumarla, impastarla e renderla più lunga possibile. E soprattutto renderla sostenibile. Voglio solo continuare a vivere la vita che vivo… sto praticamente vivendo un’avventura.

Ho 45 anni, un’età in cui molti atleti di qualsiasi disciplina dovrebbero ritirarsi. Io, al contrario, ho deciso di tornare. Questa è l’avventura. Questa è una una fase della mia vita che voglio vivere con intelligenza e saggezza, forte dei miei 25 anni di esperienza in questo sport. Questo è riuscire a guardare avanti, specialmente in uno sport difficile come la boxe.

Non ho fatto questa scelta per i soldi, ho la fortuna di essermi sistemato e di condurre una bella vita e le mie aziende hanno basi solide. Penso di tornare proprio per questo motivo: sono in pace con la mia mente, voglio dire, non ho bisogno di denaro. Sia che ci sia una borsa importante sia che non ci sia, sto tornando perché è un’avventura che voglio vivere.

Penso che il mio ritorno possa essere riassunto in una sola frase: questo match del 21 agosto potrebbe essere l’inizio di qualcosa di molto bello oppure la fine di qualcosa di molto bello. Il 22 sarò in grado di sapere quali sono i miei sentimenti. O anche il 21 stesso dopo il match. Tutto dipenderà da quello che proverò e da come mi sentirò, vedremo qual è poi sarà il futuro in base a quello”.

10 anni fa, Kelly Pavlik vs Sergio Martinez: l’incoronazione di “Maravilla”

Condividi su:
  • 67
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X