fbpx

Warren: “Siamo in trattativa per Saunders vs Golovkin”

Si torna a parlare di Billy Joe Saunders. L’imbattuto mancino ha vissuto un 2018 da incubo, avendo combattuto una sola volta a causa della squalifica per doping commissionatagli dopo esser stato trovato positivo all’oxilofrine, uno stimolante vietato, nei test VADA. Con la squalifica, Saunders si è visto togliere la cintura di campione del mondo dei pesi medi WBO, ora in possesso di Demetrius Andrade.

Il ritorno sul ring, avvenuto solo di recente, il 22 dicembre, lo ha visto uscire vincitore in un match scontato e francamente inutile contro il veterano Adamu, dopo aver fatto registrare un peso di 18 libbre superiore al suo solito. Nell’occasione, Billy è parso fuori forma e appesantito, sebbene sempre abile sul ring.

Secondo il promoter Frank Warren, che ne cura gli interessi, Saunders tornerà al meglio in questo 2019 e l’obiettivo iniziale è Gennady Golovkin, in attesa di una chance iridata. Queste le dichiarazioni:

“Vogliamo che Bill riprenda il titolo e riottenga il suo ranking con la WBO. Quindi abbiamo incontrato GGG in questi giorni e ci ha detto che sarà fuori in Aprile. Abbiamo firmato per un match con Golovkin due volte in passato, loro ci hanno mandato il contratto che abbiamo firmato due volte e lo abbiamo rimandato indietro, ma poi gli accordi non sono andati a buonfine.

Questa volta se accetteranno di combattere – non ne sono sicuro senza titoli in palio – sarà un money fight, un match ricco economicamente, e forse proprio i soldi potrebbero risultare decisivi, infatti mio figlio ha già parlato con Tom Loeffler (il promoter di Golovkin, ndr) perciò stiamo valutando la cosa”.

Il promoter, poi, non manca di lanciare qualche frecciata al team di Canelo Alvarez: “Canelo non combatterà mai contro Billy, non vogliono questo match, non dopo aver visto Billy conciare Lemieux (promosso anche lui dalla Golden Boy di Oscar De la Hoya, ndr) in quel modo…il loro golden boy, non ne vogliono sapere niente. Ero seduto lì e li guardavo e loro mi sorridevano come a dire che quel match non avverrà mai. Bill ha fatto un gran lavoro contro Lemieux, una grande performance oltreoceano di un pugile britannico”.

Dichiarazioni piuttosto polemiche, volte probabilmente a riaccendere l’interesse su Billy Joe, dopo un anno passato in naftalina, per colpe imputabili solo ed unicamente al pugile di origini gitane. Che ora si ritrova a dover risalire la china in una categoria, quella dei medi, divenuta insidiosa. Staremo a vedere se Saunders riuscirà a riprendersi la scena e, con essa, la cintura.

Condividi su:
  • 42
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X