fbpx

Saunders batte Isufi e si laurea campione WBO dei supermedi

Al Lamex Stadium di Stevenage Billy Joe Saunders (28-0, 13 KO) è diventato campione del mondo WBO dei supermedi asfaltando Shefat Isufi (27-4-2, 20 KO). I giudici hanno assegnato la vittoria all’unanimità al pugile inglese (cartellini 120-108, 117-111 e 118-110). La cintura è stata resa vacante quando il campione in carica, Gilberto Ramirez ha lasciato il titolo per approdare nei mediomassimi.

Saunders era il campione dei pesi medi WBO, ma perse il titolo l’anno scorso dopo aver fallito un test antidoping, esame avvenuto circa tre settimane prima della sua difesa obbligatoria contro Demetrius Andrade. Il pugile inglese fu trovato positivo all’oxilofrine,  una sostanza non proibita nel Regno Unito dall’ente UKAD, adetto ai controlli antidoping nell’isola britannica, ma vietata invece negli Stati Uniti dal VADA, organismo addetto invece ai controlli oltreoceano. E dato che il match si sarebbe svolto negli USA, la Massachusetts Athletic Commission si rifiutò di concedere a Saunders la licenza per affrontare Andrade.

Dunque Saunders era alla ricerca del riscatto che con questa vittoria su Isufi è arrivato. Sin dall’inizio dell’incontro Saunders ha controllato match ed avversario, dominando le prime cinque riprese con la sua boxe tecnica e precisa. Durante la quinta ripresa, Isufi, che provava ad aumentare il numero di colpi, spesso a vuoto, ha subito dei duri fendenti al corpo.

All’inizio del sesto round, il pugile inglese ha però dovuto incassare un duro colpo: un destro al volto di Isufi lo ha scosso e pur riuscendo a resistere alla campana è tornato barcollando all’angolo. Nonostante il brutto colpo la settima ripresa è iniziata con un Saunders sicuro e in pieno controllo, come se avesse già assorbito il danno della frazione precedente. Il match si è concluso senza alcuna altra emozione, con l’inglese in controllo.

 

Al termine del match Frank Warren ha dichiarato:“Billy è un pugile di grande prospettiva, con un ottimo lavoro di gambe e mani veloci. È un combattente molto sottovalutato, penso che nel prossimo combattimento vedremo Billy Joe Saunders migliorare ancora. Penso davvero che quando lui è in serata, sia in grado di battere Gennady Golovkin e Canelo.”

Oltre il sicuro entusiasmo del suo staff, anche i media inglesi hanno esaltato la prestazione del pugile inglese. Il giornalista della BBC, Andy Lee ha aggiunto: “E’ stata un’ottima performance da parte di Billy Joe Saunders, veri lampi di genio, ha una difesa davvero eccellente, è difficile da colpire e può farti male. Ora ha un titolo, quindi adesso ha qualcosa per invogliare la gente ad affrontarlo.”

Dopo un anno decisamente disastroso, Saunders scaccia via i pensieri negativi, diventando uno dei pochi pugili inglesi dello scenario attuale a diventare campioni del mondo in due categorie di peso differenti. In queste settimane il pugile aveva dichiarato di essere interessato ad una sfida con Callum Smith, campione WBA, derby di riunificazione tutto inglese. Ma Warren ha spento l’ipotesi perché il suo protetto avrebbe altri combattimenti in programma nel suo prossimo futuro.

 

Condividi su:
  • 54
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X