fbpx

Sannino manda KO Tagliola e si laurea nuovo campione italiano dei supergallo

Ieri sera, in diretta su Fighters Life, entusiasmante incontro, organizzato dalla neo nata Promo Boxe Italia di Mario Loreni, tra Jonathan Sannino e Giovanni Tagliola, match valevole per il titolo italiano dei pesi supergallo. L’incontro disputato a Livorno, città natale di Sannino, seguito all’angolo da Lenny Bottai, ha visto trionfare il padrone di casa alla sesta ripresa dopo un ottimo colpo da KO.

Giovanni Tagliola, pugile laziale di 25 anni, nonostante un’ottima prestazione, che lo vedeva in vantaggio nei cartellini dei giudici, si è dovuto arrendere alla potenza dei colpi del suo avversario. Così il pugile romano fallisce il suo secondo assalto al titolo italiano, dopo la sconfitta subita contro Luigi Merico nel 2018.

Jonathan Sannino, dopo un anno dal suo ultimo incontro, si laurea campione d’Italia al suo primo tentativo titolato. Il pugile livornese conta nel suo palmares 13 vittorie, una sconfitta e un pareggio. Tra le vittorie si possono notare pugili solido come Alessio Lorusso e Dionisie Tiganas.

Il match inizia con un’ottima prima ripresa di Sannino, che nonostante una fase iniziale di studio, piazza ottimi diretti destri che centrano con precisione il suo avversario, che fatica a leggere i suoi movimenti. Si infiamma il secondo round con Tagliola che prova ad accorciare anche se spesso viene incrociato dal destro del pugile livornese, che prima piazza un buon colpo, ma poi subisce una risposta  durissima.

Tagliola aumenta il ritmo portando moltissimi colpi nella terza frazione, lavora spesso per linee interne andando spesso a bersaglio. Nonostante l’ottimo  pur esponendosi ai colpi singoli del suo avversario. Quarto round combattutissimo i due pugili combattono alla corta distanza scambiando i colpi senza sosta.

Nella quinta ripresa esce nuovamente Sannino, che prima lavora in maniera eccellente in guardia mancina, poi riesce ad arginare sul finire della frazione l’aumento di ritmo del suo avversario con un ottimo montante al fegato e un ottimo diretto. Sesta ed ultima ripresa si rivela decisiva per Tagliola, che subisce dei colpi devastanti sin dalla prima parte della frazione. Il pugile romano prova a resistere, legando e portando qualche colpo , ma un diretto destro di Sannino lo manda al tappeto per il conteggio dell’arbitro che mette fine all’incontro.

Un titolo italiano entusiasmante, combattuto dai due pugile all’arma bianca senza respiro. Che ha visto trionfare il pugile Livornese, che nonostante i molti colpi subiti ha cercato e trovato dei colpi precisi e potenti nel chiaro intento di fiaccare il suo avversario.

 

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X