La sorpresa del weekend: Ryota Murata si arrende a Rob Brant

Condividi su:
  • 29
  •  
  •  
  •  

Rob Brant gela il pubblico di Las Vegas. Il pupillo di Bob Arum, Ryota Murata soccombe ad una prestazione perfetta del suo sfidante. Il nipponico si arrende e cede così il proprio titolo di campione WBA regular dei pesi medi.

Brant parte con tutti gli sfavori del pronostico, eppure inizia il match in attacco aggiudicandosi le prime riprese con un buon ritmo che mette pressione al campione. Murata risponde e lavora al corpo. Il nipponico conquista infatti la terza ripresa, variando di più il suo repertorio. La parte centrale del match è abbastanza combattuta, fino all’ottava ripresa quando Brant riguadagna una maggiore mobità sulle gambe e dimostra di essere in grado di saper mettere in difficoltà il campione con un pugilato più vario, riuscendo a variare il ritmo del match e la potenza dei colpi che disorientano Murata.

Il nuovo campione WBA dei pesi medi Rob Brant

Il verdetto assegna la vittoria netta a Rob Brant in maniera unanime 118-110,119-109,119-109.

Rob Brant, dopo l’avventura nei super medi dove venne sconfitto da Juergen Braehmer nelle WBSS, ottiene il riscatto diventando uno dei nuovi protagonisti dei pesi medi. Infatti avevamo già scritto che il vincitore di questa sfida poteva essere il prossimo avversario di Gennady Golovkin (leggi qui). Il Kazako, visto l’allontanarsi della rivincita con Canelo, sta valutando la strada migliore per tornare in vetta. Che sia Golovkin vs Brant il prossimo passo?

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X