fbpx

Ryan Garcia vs Jose Lopez: un match per arrivare al mondiale

Condividi su:
  • 45
  •  
  •  

Ryan Garcia è uno degli astri nascenti della boxe a stelle e strisce, il ventenne californiano ha raggiunto in poco tempo la luce dei riflettori grazie al suo immenso seguito su instagram e ad un’alta percentuale di knockout, che hanno dato credibilità a un ragazzo che è stato spesso accusato di essere solo un fenomeno mediatico, pronto a scoppiare al primo incontro impegnativo.
Il 30 marzo “Kingry” tornerà sul ring del Fantasy Springs Casino per rimettere in mostra il suo talento, contro un avversario sicuramente più insidioso ed esperto dei precedenti: Jose Lopez.

Garcia (17-0 14KO), che ha iniziato a boxare nel suo garage allenato dal padre, ha conseguito dei buoni risultati dilettantistici fino a vincere la medaglia d’oro ai campionati nazionali giovanili; è diventato professionista a soli 18 anni per poi essere scoperto e ingaggiato dalla Golden Boy Promotions di Oscar De La Hoya.

In circa 3 anni di carriera professionistica ha accumulato un considerevole numero di vittorie con avversari di poco valore, ma quello che spicca subito osservando gli incontri del giovane talento californiano è sicuramente la facilità con cui si è sbarazzato di questi pugili, dimostrando di essere di un altro livello e vincendo quasi sempre prima del limite.

“Sono eccitato per questo primo combattimento del 2019. Abbiamo fatto sold out al Fantasy Springs Casino lo scorso marzo quando ho messo al tappeto Fernando Vargas e mi aspetto la stessa cosa anche stavolta: una grande vittoria davanti a un enorme pubblico!”, ha dichiarato Garcia.

Jose Lopez (20-3-1 14KO) ha combattuto la prima parte della sua carriera tra i pesi gallo e i pesi piuma, eliminando tutti gli avversari più facili fino al pareggio contro lo sconosciuto Josean Figueroa (8-3 al momento dell’incontro) nel 2015. Il portoricano ha un buon numero di vittorie prima del limite e una sola delle sue sconfitte è giunta per KO, quella con Jonathan Oquendo, ex contendente al titolo WBA dei pesi superpiuma. Lopez viene da un periodo non troppo positivo, negli ultimi 5 match ha messo insieme 3 vittorie e 2 sconfitte, di cui l’ultima appunto con Oquendo; tuttavia non parte scoraggiato ed ha infatti dichiarato:
“Sono molto eccitato per questo incontro. Ryan è un grande pugile e un top prospect della Golden Boy. Capisco di avere una grande sfida davanti a me e farò in modo di essere pronto a fare un grande incontro. Vincerò, non importa come”.

I due giovani pugili sono entrambi dotati di potenza e sarà interessante vedere per la prima volta Garcia combattere contro un pugile che potrà testare le sue doti di incassatore. L’unico incontro in cui Garcia è stato messo in difficoltà è stato contro Carlos Morales, che ha saputo sfiancare il giovane talento con un buon lavoro al corpo e una pressione asfissiante, senza tuttavia trovare la potenza necessaria per poter impensierire seriamente Garcia, capitalizzando solamente negli ultimi round. Dopo quel match Garcia ha iniziato ad allenarsi con Eddy Reynoso, allenatore di Canelo, e sarà il secondo match del giovane talento dall’inizio di questo sodalizio.

Lopez ha dichiarato che non salirà sul ring solo per fare presenza, dicendo:
“Sto venendo per vincere. Non mi interessa se quelli della Golden Boy pensano di potermi usare come trampolino per Garcia, perchè sto facendo il mio lavoro.
Tutti quelli che salgono sul ring con me dovrebbero prepararsi al massimo perché sto venendo per vincere. Una vittoria contro Garcia mi metterebbe nella giusta direzione, quella in cui ero prima. Garcia sta facendo molto bene e anche se non ho visto i suoi incontri ho guardato il suo record ed è molto buono. Ma se pensa di poter vincere facilmente rimarrà molto sorpreso”.

Oscar De La Hoya, proprietario della Golden Boy, ha grandi aspettative riguardo il suo pupillo e parlando di Garcia ha detto:
“Questo è il tipo di match che Ryan deve fare per diventare campione del mondo. Ha tutte le potenzialità per diventare una star di fama mondiale, sarà interessante vedere come supererà questa sfida. Allo stesso tempo Lopez è un pugile molto duro, che ha bisogno di vincere e che farà di tutto per fermare la striscia di vittorie ininterrotta di Ryan. Mi aspetto di riempire il Fantasy Springs e di regalare al pubblico una card ricca di azione”.

Nel co-main event della serata Angel “Tito” Acosta (19-1 19KO) difenderà il suo titolo mondiale WBO dei pesi minimosca contro Ganigan “El Maravilla” Lopez (35-8 19KO).

A cura di Emanuele della Palma.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X