fbpx

A Ryan “The Flash” Garcia basta un round: Fonseca finisce KO!

Cosa si può dire di un match durato solo pochi secondi?

Sul ring dell’Honda Center di Anaheim, California, nel clou della serata, preceduto dal match tra Jorge Linares e Carlos Morales, Ryan “The Flash” Garcia (20-0-0, 17 KO) si è sbarazzato di Francisco Fonseca (25-3-2, 19 KO) in un solo round.

Sono bastati qualche jab ma soprattutto due ottimi ganci sinistri alla giovane speranza californiana per avere la meglio su Fonseca. Si pensava il nicaraguense potesse essere un buon test per il giovane Garcia, in virtù di una certa esperienza accumulata sul ring, conseguita dopo i match valevoli per il titolo IBF dei superpiuma contro Gervonta Davis e Tevin Farmer.

Invece così non è stato.

Ryan Garcia lo ha semplicemente spazzato via. Un primo gancio sinistro ha fatto barcollare Fonseca dopo pochi secondi dall’inizio dell’incontro. Un secondo gancio sinistro lo ha mandato lungo disteso e subito l’arbitro ha dichiarato il KO, con il nicaraguense che ha faticato non poco a riprendersi.

La velocità con cui Ryan porta i colpi è sorprendente, e questa è una dote che il ragazzo ha sempre avuto. Col passare del tempo il giovane sta migliorando sempre più la sua scelta di tempo, sfruttando tale velocità per anticipare costantemente gli avversari, agendo prevalentemente da counterpuncher. Esattamente quanto successo contro Fonseca: il gancio sinistro ad anticipare ogni intenzione del rivale, lo stesso gancio sinistro a chiudere la contesa, impattando prima del destro di Fonseca.

Che Garcia fosse veloce era cosa nota a tutti. Il californiano si sta rivelando però sempre più come un picchiatore dal pugno decisamente pericolo: con quello di questa notte fanno 17 KO. La capacità del giovane Garcia di sferrare colpi potenti, oltre che rapidissimi, è figlia di doti naturali così come di un perfetto bilanciamento ogni volta che colpisce.

Che Ryan abbia doti fuori dal comune è sotto gli occhi di tutti. Francisco Fonseca avrebbe dovuto rappresentare un buon test per il californiano ma così non è stato. Certamente sono altre le sfide e altri i contendenti che attendono Garcia, ma quella di stasera è l’ennesima prova delle doti del ragazzo. Doti non solo fisiche e tecniche, ma anche caratteriali: Garcia è parso molto concentrato e decisamente convinto di sé, intenzionato a porre fine alla contesa da subito, senza indugi o cautele.

Queste le parole di Ryan nel post fight: “È stata una buona prestazione… Credevo il match sarebbe andato per le lunghe. Poi ho visto che il gancio sinistro era proprio lì [a colpire, ndr.]. Ho lasciato che lui si sentisse a suo agio [e ho colpito, ndr.].”

Il match, valevole per il titolo silver WBC dei pesi leggeri – uno dei titoli con cui la federazione apre la strada verso la chance mondiale – non ha fatto altro che confermare che il californiano è pronto per sfide di alto livello. Jorge Linares in primis, quindi Gervonta Davis, Luke Campbell ma soprattutto Devin Haney sono i nomi più caldi nella lista degli avversari futuri di Garcia.

È molto probabile che nel prossimo incontro vedremo Ryan affrontare Jorge Linares. Ma l’obiettivo numero uno per la giovane stella californiana è Devin Haney, detentore del titolo WBC dei pesi leggeri, salito sul ring per un confronto che ha visto i due scambiare qualche parola in modo assolutamente amichevole e scherzoso. Prima di fare sul serio, ovviamente su di un ring.

Condividi su:
  • 1.2K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X